Caos Roma, il gelo di Totti su Baldini. Ma il mercato e Luis Enrique vanno avanti

Caos Roma, il gelo di Totti su Baldini. Ma il mercato e Luis Enrique vanno avanti

ROMA, 20 LUGLIO – Le recenti dichiarazioni di Franco Baldini su Totti hanno lasciato il segno. Il nuovo dg giallorosso sferza il capitano giallorosso: “Deve liberarsi della sua pigrizia e di chi usa il suo nome a sua insaputa, guardando solo al calcio senza occuparsi di altro”. Lo spogliatoio è sorpreso e i tifosi sono perplessi. Il “pupone” sceglie un fragoroso silenzio.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay][ad#Aruba PopUnder]

Il primo a parlare nello spogliatoio è stato Marco Cassetti, che ha difeso a spada tratta il capitano giallorosso. “Purtroppo non ho conosciuto Baldini nell’era precedente e quindi non posso giudicarlo. Posso però giudicare Francesco, perché lo conosco da qualche anno: mi sembra abbia dimostrato sul campo chi è, anche l’anno scorso, quando ha superato il record di gol in campionato di Baggio, e non mi sembra che si possa attaccare. Sono due persone adulte e vaccinate, se avranno qualcosa da dirsi lo faranno tra di loro. Comunque non credo sia stata un’affermazione contro Totti, può essere interpretata in tanti modi, anche come uno stimolo e sinceramente non capisco il grande fracasso che se ne sta facendo”.

Al centro dei pensieri della tifoseria c’è anche il destino di Daniele De Rossi, nel mirino dei club di mezza Europa. E’ il Manchester City dello sceicco Mansour a premere di più. Roberto Mancini promette un ingaggio faraonico, che mette in grande imbarazzo il club di Tom DiBenedetto. L’abbattimento del monte ingaggi deciso dai nuovi proprietari americani complica la trattativa con il forte centrocampista, parte integrante del progetto tecnico di Luis Enrique. Tuttavia, nel ritiro di Riscone, De Rossi appare concentrato, sorridente e disponibile con i tifosi.

Tornando a Luis Enrique, nuovo tecnico giallorosso, c’è da sottolineare la sua ossessione maniacale per gli schemi, sul possesso palla e sui passaggi rasoterra. Per l’allenatore spagnolo la preparazione non sembra prevedere, secondo tradizione consolidata, fondo e ripetute. Chiarisce ancora Cassetti: “Come aveva anticipato mister Ranieri, c’è questa idea di preparazione senza dover fare le corse lunghe, anche perché il campo non è più di 100 metri. Loro lavorano con questo metodo in cui credono e dobbiamo quindi crederci anche noi, poi valuteremo quel che viene durante l’anno. Anche per noi è una novità tutta da scoprire. E poi io, dopo la preparazione che ho fatto in passato con Zeman, sono a posto tutta la vita!”.

Intanto, si avvicinano l’ingaggio di Heinze e il via libera del Barça per Bojan. Sul fronte portiere sfuma definitivamente la pista Kameni (l’Espanyol ha sancito il fallimento della trattativa con la Roma). Si attende la risposta dell’Ajax per Stekelenburg. Il club olandese rischia di perdere il giocatore tra un anno a parametro zero se non accetterà l’offerta di Sabatini sui 7 milioni di euro. Per domani è atteso in ritiro il difensore Josè Angel.

Nicola Celentano

[ad#Cpx Banner]

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.