Calciomercato Inter: Viviano “regalato” dal Bologna

Calciomercato Inter: Viviano “regalato” dal Bologna

MILANO, 26 GIUGNO – Quel che è successo nel tardo pomeriggio di ieri all’Ata Quark Hotel di Milano, sede del calciomercato per le società italiane, ha dell’incredibile ma sfortunatamente per i tifosi rossoblu è pura realtà. Emiliano Viviano, uno dei primi 3 portieri in Italia, in forza al Bologna nel corso della passata stagione, è un nuovo giocatore dell’Inter.

Il cartellino del portiere, in compartecipazione tra il Bologna e l’Inter, è stato acquistato da quest’ultima attraverso il sistema delle buste dato che sino alle ore 19.00 di ieri le due società non erano riuscite a trovare un accordo economico che potesse scongiurare tale ipotesi. Ma è proprio durante tale operazione che avviene il “suicidio” del Bologna.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay][ad#Aruba PopUnder]

L’Inter offre per il giocatore, ormai nel giro della Nazionale, la cifra di 4,2 milioni di euro per la metà del suo cartellino, mentre il Bologna decide di offrire 4,750 milioni, forte dell’accordo già raggiunto con la Roma di Walter Sabatini, prossima gradita destinazione del giocatore.

Dopo le prime indiscrezioni e voci di corridoio, l’affare pare favorevolmente risolto per il club Felsineo, sino a quando gli operatori rossoblu si accorgono di avere compiuto una grossolana gaffe durante la compilazione della scheda di offerta, ad opera del neo direttore dell’area sportiva del Bologna, Pedrelli.

Quest’ultimo infatti realizza, di avere indicato la cifra di 4,750 milioni di euro una sola volta all’interno del modulo di offerta, (modalità riservata all’Inter poiché titolare del cartellino del giocatore), mentre per il Bologna in qualità di squadra compartecipante venivano richiesti sia l’indicazione del valore del diritto, sia il valore della partecipazione.

Perciò affinché la proposta di offerta si potesse considerare completa e corretta, tale cifra doveva essere ripetuta. Il valore complessivo dell’offerta bolognese in questo modo è risultato pari al 4,750/2 , ovvero 2, 350 milioni di euro contro i 4,2 dell’Inter sufficienti per aggiudicarsi l’integrale cartellino di Emiliano Viviano.

Si può parlare di un autentico disastro per la società rossoblu, poiché l’affare Viviano-Roma, sarebbe valso diversi milioni di euro necessari per imbastire una rosa destinata alla salvezza, preservando dalla cessione i migliori talenti, Ramirez su tutti.

Mattia Turci

Leave a Reply

Your email address will not be published.