Calciomercato, André Villas Boas sbatte la porta in faccia all’Inter

Calciomercato, André Villas Boas sbatte la porta in faccia all’Inter

MILANO, 20 GIUGNO –  La spedizione di Marco Branca in terra lusitana si è rivelata un fallimento completo. I dirigenti del Porto hanno rispedito al mittente l’offerta del direttore tecnico dell’Inter: Villas Boas resta saldo al timone dei dragoes e non solo a causa della milionaria clausola rescissoria che lo lega al Porto. Lo Special Two vuole giocarsi le sue carte nella prossima Champions League, senza perdere nessuno dei pezzi pregiati.

“E’ doveroso da parte mia – spiega il dt Marco Branca – fare questa precisazione perché, comprensibilmente, il tutto è nato da valutazioni mediatiche. Tuttavia, è noto da tempo a tutto il mondo del calcio il legame di Villas Boas con il Porto e la presenza nel suo contratto, anche e non solo, di una clausola rescissoria molto alta che esclude l’ipotesi di una sua candidatura alla panchina dell’Inter”.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay][ad#Aruba PopUnder]

Il presidente Moratti, intervistato da ‘SkySport24″ a Forte dei Marmi, conferma il flop dell’operazione: “Villas Boas ha una penale che non andiamo ad affrontare”. Il petroliere della Saras esclude anche l’ipotesi Mihajlovic? “Non disturbiamo allenatori di altre squadre”.

Il nome dell’ultima ora è quello di Luciano Spalletti, tecnico dello Zenit san Pietroburgo, particolarmente gradito alla dirigenza nerazzurra. L’operazione potrebbe andare in porto grazie agli ottimi rapporti della Saras con la Gazprom. In secondo piano gli italianissimi Gasperini, Rossi e Gianfranco Zola, ex allenatore del West Ham, che avrebbe già dato la sua disponibilità.

Infine Moratti si congeda con un arcano: “Abbiamo ancora tempo per decidere. C’è un favorito, ma prima devono essere sistemate alcune cose”.

Redazione Bnsport

Leave a Reply

Your email address will not be published.