Calciomercato Juventus: Dzeko non è un miraggio, il City rallenta

Calciomercato Juventus: Dzeko non è un miraggio, il City rallenta

[ad#Juice 160 x 600][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

TORINO, 3 GENNAIO – Per Felipe Melo “è stato un 2010 molto positivo. Sono riuscito a tornare sui miei livelli. Non credo sia da tutti, dopo una stagione negativa, riconquistare la società e soprattutto i tifosi”. Una sfida che il centrocampista brasiliano è riuscito a vincere. Ma non è l’unica.
“Abbiamo capito che per ottenere i risultati dobbiamo essere uniti ed è realmente quello che accade. C’è un grande spirito di gruppo e questo è l’aspetto più positivo”. “La prima tappa è contro il Parma, sappiamo di poterla vincere ma non sarà semplice”. Problema muscolare (sospetto stiramento) per Iaquinta, out giovedì.

CAPITOLO DZEKO – I tifosi della Juventus dovranno penare fino al’ultimo giorno di gennaio e sperare che qualcosa vada storto nella trattativa tra City e Dzeko.  Ad oggi, l’ostacolo principale è rappresentato dall’ingaggio: Dzeko ha chiesto un ingaggio alto anche se la distanza tra domanda e offerta non è insormontabile. Dipenderà da Dzeko e da quanto si impunterà su quella differenza e su quanto lui vuole la Juventus.

Intanto il Wolfsburg ieri è arrivato a Malaga per il ritiro di 8 giorni a Marbella. Il volo di Dzeko che da Sarajevo l’avrebbe portato a Wolfsburg (dove sarebbe partito con la squadra) è stato cancellato causa nebbia. Nebia amica? Lo sapremo solo alla fine del mese di gennaio, se Dzeko resisterà 28 giorni alle lusinghe del Manchester probabilmente diventerà bianconero, in caso contrario bisognerà pensare a un’altra soluzione.

BNSPORT

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.