Inter-Milan 0-1: Gattuso andava espulso, furioso Zanetti

Inter-Milan 0-1: Gattuso andava espulso, furioso Zanetti

[ad#Juice 300 x 250][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay]

MILANO, 15 NOV. – Javier Zanetti e Ivan Ramiro Cordoba hanno commentato ai microfoni di Inter Channel la sconfitta subita ieri nel posticipo contro il Milan. Emergenza infortuni e voglia di riscatto emergono dalle parole dei due veterani nerazzurri.

“Purtroppo ad ogni partita perdiamo degli uomini importanti – dichiara Zanetti – ma stringiamo i denti e andiamo avanti, ancora nulla è detto, nulla è finito, mancano tante partite e l’Inter può tornare ad essere protagonista. Il campo? Mi ricorda San Siro di 15 anni fa, si scivola, è rischioso e purtroppo la soluzione non è ancora stata trovata. È un campo molto pericoloso. La mancata seconda ammonizione a Gattuso? Tagliavento mi ha detto che secondo lui non era da ammonizione, assurdo: sapeva che ovviamente a quel punto Allegri l’avrebbe tolto. Comunque non dobbiamo mollare, dobbiamo essere uniti, tanto più in questo momento”.

Cordoba analizza il periodo difficile attraversato dalla squadra di Benitez: “È un momento così, ma ci risolleveremo e avremo ancora più forza di prima. Siamo dei professionisti, ci rimbocchiamo le maniche. Noi siamo consapevoli di essere in un momento difficile, ma siamo altrettanto consapevoli della nostra forza. Cercheremo di rimediare subito: è inutile stare fermi e lamentarsi. Dobbiamo cercare di migliorare, sono sicuro che ce la faremo: la gente deve avere fiducia, vogliamo tornare al top”.

BNSport | Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.