Milan-Real Madrid, spettacolo a San Siro

Milan-Real Madrid, spettacolo a San Siro

[ad#Juice 160 x 600][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

MILANO, 4 NOV. – Emozioni a non finire a S.Siro per il match che vede di fronte le due squadre più titolate d’Europa (16 Champions League in due), in uno stadio gremito in ogni ordine di posto. Prima del match l’allenatore del Real, Josè Mourinho , risponde a fischi e insulti del popolo rossonero alzando la mano e facendo il gesto “tre” con le dita, a ricordo dei tre trofei conquistati nella passata stagione proprio con gli odiati cugini nerazzurri.

L’inizio è straripante per gli ospiti, più volte soli davanti ad Abbiati bravo in un paio di occasioni e graziato dagli errori dei blancos in altre. Risponde Ibra sciupando per ben due volte il possibile 1-0, prima tirando addosso a Casillas in uscita , e poi sbagliando completamente la misura del pallonetto sempre sull’estremo difensore merengues colpevolmente fuori dai pali. Al minuto 45 però il Real passa, Higuain misteriosamente solo all’interno dell’area viene imbeccato da un ottimo filtrante di Di Maria e non fa fatica a superare Abbiati.

La ripresa sarà teatro di mille emozioni. Nei primi minuti ancora Cristiano Ronaldo con un missile da fuori area impegna severamente l’estremo difensore rossonero. Il Real gestisce il vantaggio, ma la scossa sta per arrivare. Eccolo Pippo Inzaghi che rileva un evanescente Ronaldinho e fa scaldare il popolo milanista. Pepe scivola, Ibra recupera e mette in mezzo un pallone sporco, papera di Casillas e proprio super Pippo che non sbaglia un colpo appoggia di testa per il pari del Milan.

Passano alcuni minuti ed è raddoppio rossonero : Gattuso lancia da centrocampo per Inzaghi ,in clamoroso fuorigioco di un paio di metri non visto dal guardalinee che era a due passi, che tocca con Casillas in uscita e la palla rotola lentamente per poi infilarsi a fil di palo.

E’ il delirio a S.Siro, con gli spalti che esplodono tutti per lui, Pippo Inzaghi che a 37 primavere sul groppone è ancora in grado di segnare in partite così (altro che Pato) , di diventare il giocatore con più gol nelle coppe europee, di emozionarsi e di emozionare.

Proprio quando il match sembrava ormai concluso, al quarto minuto di recupero Benzema imbecca alla grande Pedro Leon che in area buca sotto le gambe Abbiati e porta al Real un pareggio a quel punto più che mai insperato ma assolutamente meritato (come minimo).

Il Real ha giocato nettamente meglio e si è mostrato superiore, e a veder bene gli episodi il Milan ha segnato grazie a due papere di Pepe e Casillas e ad un errore imbarazzante della terna arbitrale, ma per l’orgoglio e il carattere mostrato in primis da Inzaghi e Gattuso il pareggio ci può stare. Qualificazione abbastanza sicura per il diavolo secondo nel girone, a cui basterà avere la meglio contro i lanceri dell’Ajax a S.Siro. Real invece matematicamente qualificato, e al 99% qualificato come primo del girone.

Piero Alfano

Leave a Reply

Your email address will not be published.