MILAN, I COLPI DI CALCIOMERCATO: IBRAHIMOVIC E LUIS FABIANO SOGNI REALIZZABILI. GALLIANI SVELA IL FUTURO

MILAN, I COLPI DI CALCIOMERCATO: IBRAHIMOVIC E LUIS FABIANO SOGNI REALIZZABILI. GALLIANI SVELA IL FUTURO

[ad#Juice Banner][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

MILANO, 20 GIU. – Il mercato estivo è caratterizzato anche da piccole operazioni e, nei prossimi giorni, il Milan cercherà di risolvere anche quelle legate ai vari prestiti nelle serie inferiori. Osuji ad esempio con molta probabilità resterà per un altro anno al Varese, neopromossa in serie B, Pianola e Umunegbu torneranno alla base. Gianmarco Zigoni, pupillo di Stroppa nella Primavera, è corteggiato da diversi club di A, come il Brescia e il Chievo, oppure lo stesso Cagliari. L’estremo difensore Antonio Donnarumma piace in serie B, mentre Albertazzi per ora ha rifiutato il Siena.

Il forte difensore Aubameyang, in prestito la passata stagione al Lille, potrebbe accasarsi al Sochaux. I top players, coloro che dovranno costituire la colonna portante delle futura rosa del Milan, sono ancora un lontano miraggio. La priorità assoluta al momento è quella di risolvere la “grana” dei tre difensori: Oddo, Kaladze e Jankulovski, poi pensare a rinforzare la squadra di mister Allegri. Tra i tre contendenti solo Oddo ha intenzione di svuotare l’armadietto a Milanello per tornare alla sua Lazio, mentre Kaka Kaladze è in rotta sia con il club che in particolare con Galliani. Cinque offerte rifiutate e non tutte dall’estero. L’ultima in ordine di tempo quella del Parma. Kaladze avrebbe intenzione di intascare fino all’ultimo centesimo dalla società, il contratto scade infatti nel giugno del 2011.

Il sogno proibito resta quello di Luis Fabiano. La deludente stagione con la maglia del Siviglia e in questa prima scorcio del Mondiale, avrebbe dimezzato le pretese economiche del sodalizio lusitano rispetto alla scorsa estate, potrebbe concretizzarsi solo in caso di cessione di un altro grande attaccante. Il nome corrisponde al più volte citato Jan Klaas Huntelaar, che nell’ultima gara degli oranje ha disputato ottime gare pur partendo dalla panchina. Da non sottovalutare inoltre l’asse Milano-Torino, con i due club tornati ad allearsi in sede di trasferimenti per spezzare il dominio dell’Inter.

Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.