BOLOGNA – SIENA, VOCI DALLO SPOGLIATOIO E HIGHLIGHTS DEL MATCH

BOLOGNA – SIENA, VOCI DALLO SPOGLIATOIO E HIGHLIGHTS DEL MATCH

BOLOGNA, 29 OTTOBRE – Il Bologna, nel giorno della contestazione dei tifosi alla famiglia Menarini (proprietaria dei rossoblù) prende sul campo una boccata d’ossigeno battendo 2-1 il Siena e lasciando nei guai i toscani, ora ultimi staccati a cinque punti e con la panchina di Marco Giampaolo in bilico (la decisione su un eventuale esonero verrà presa nelle prossime ore, dopo una notte di confronti in società). In un primo tempo in cui è stato il Siena a farsi preferire – decisivi un salvataggio sulla linea di Valiani, sullo 0-0, e diversi interventi di Viviano – i rossoblù hanno sbloccato la gara al 16′ con un gran sinistro di Adailton. Nella ripresa è arrivato il raddoppio di Osvaldo al 59′, con un colpo di testa a centro area su cross di Lanna con annessa esultanza polemica verso il pubblico che l’aveva un po’ beccato. Nel finale il Siena ha riaperto i giochi con un colpo di testa di Calaiò, ma non ha più avuto occasioni per il pareggio.


BOLOGNA

Uno dei protagonisti del successo rossoblù è stato il portiere Emiliano Viviano, soprattutto in un primo tempo in cui ha sventato diversi pericoli: ‘Parare è il mio lavoro. Questa vittoria ci serviva davvero come il pane, ora pensiamo alla Roma. Dedico la vittoria ai nostri tifosi, perché è un pubblico che ci tiene e che ci sprona sempre a dare tutto: li ringrazio per gli applausi, io ho sentito prevalentemente il loro sostegno. Nel primo tempo c’è stata un po’ di paura sia da parte nostra che da parte loro, poi il gol è stato importante a livello psicologico. Abbiamo finito la partita un po’ rilassati e questo non va bene, perché nel finale abbiamo sofferto’.

SIENA

Il difensore dei bianconeri Andrea Rossi racconta i minuti immediatamente successivi alla sconfitta e racconta le sensazioni sul futuro del tecnico Giampaolo: ‘Dopo la partita ci siamo guardati in faccia e ci siamo detti di voltare subito pagina e pensare alla Lazio. Ancora con Giampaolo? Io lo spero, in casi come questi le colpe vengono sempre attribuite all’allenatore ma alla fine in campo ci andiamo noigiocatori. La società on ci ha chiesto nulla in merito al nostro tecnico, decideranno loro cosa fare: i dirigenti a fine partita ci hanno detto solamente di pensare a raccogliere punti domenica e basta’.

Alessandro Mossini

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.