AGASSI, CONFESSIONE CHOC: ODIAVA IL TENNIS E FACEVA USO DI DROGHE PESANTI

AGASSI, CONFESSIONE CHOC: ODIAVA IL TENNIS E FACEVA USO DI DROGHE PESANTI

BOLOGNA, 28 OTT. Andrè Agassi , otto volte campione del Grande Slam e indiscusso numero uno del tennis mondiale, si confessa in una autobiografia della quale il Times di Londra pubblica alcuni estratti.

Agassi dichiara di essere stato dipendente dalla metanfetamina e racconta di aver scritto all’Atp affermando di aver bevuto per errore una vodka nella quale un suo collaboratore, tale Slim, aveva versato la sostanza. Erano infatti in corso degli accertamenti perchè il campione era risultato positivo all’antidoping, ma dopo essere stata accolta la sua versione, l’Atp decide di archiviare la vicenda.
“Mi sentivo pieno di vergogna, giurai che quella sarebbe stata l’ultima bugia”, confessa infine Agassi.

Ed ancora, “Sniffai anch’io – scrive Agassi nell’autobiografia – mi sono sentito bene, poi mi ha travolto un senso di colpa e un’immensa tristezza, quindi un’altra ondata di euforia che cancellò ogni pensiero negativo dalla mia mente, non mi ero mai sentito tanto vivo, tanto pieno di speranze e mai ho sentito tanta energia dentro di me”.

A 39 anni, Andrè Agassi stupisce tutti quando rivela al mondo d’aver sempre odiato il tennis e di aver vissuto all’ombra di un padre violento che lo terrorizzava.

 

IL VIDEO DELL’AMMISSIONE


Giuliana Sias

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.