Emma Marrone: da Amici a Sanremo, la vincitrice più rock del Festival

Emma Marrone: da Amici a Sanremo, la vincitrice più rock del Festival

Emma Marrone vincitrice del Festival di Sanremo 2012

SANREMO, 20 FEBBRAIO – Alla fine, come da prognostico, è stata Emma Marrone, l’ennesima ex amica di Maria de Filippi, a portarsi a casa la vittoria del Festival di Sanremo 2012. La giovane ragazza salentina ha conquistato il televoto con la sua grinta e con la sua potente voce rock con cui ha cantato “Non è l’inferno”, un pezzo scritto per la ragazza da Kekko Silvestri leader e voce del gruppo dei Modà.

Ma ciò che caratterizza Emma, oltre al suo grande talento musicale, è certamente il suo carattere forte e deciso che si è fatto notare durante le interviste e le conferenze stampa dell’Ariston Roof dove la ragazza è riuscita a tenere testa anche alle domande più toste.

E così riguardo le polemiche girate attorno al Festival Emma ha commentato la farfallina di Belen con “Ha puntato su un suo punto di forza. Le vallette lo hanno sempre fatto”, e sui discorsi tanto contestati di Celentano ha invece sostenuto “Adriano è uno dei più grandi artisti del nostro Paese e per questo va rispettato. Quando canta è eccezionale.. Sui sermoni non mi voglio esprimere perché lo hanno già fatto in tanti e non mi sento di aggiungere chiacchiere alle chiacchiere.”.

Quindi Emma ha parlato del podio in rosa di questo Sanremo dicendo che il “rock è donna” e che le due donne sul podio assieme a lei, Noemi ed Arisa, sono grandi cantanti, grandi voci e grandi artiste, ed ha svelato la sua maggior sostenitrice durante il festival: Gianna Nannini che le è stata vicina con consigli preziosi ed affetto.

Un ultimo grazie Emma lo ha poi dedicato alla sua famiglia che l’ha sempre sostenuta “Mio padre si è spaccato la schiena pur di farmi cantare. Ricordo ancora i sacrifici fatti per comprare il primo microfono…”, ed ai fan “Quando per strada le persone più anziane mi fermano per dirmi “sei bella perché sei vera, sei come noi”. Allora mi scoppia il cuore”.

Francesca Barzanti

Leave a Reply

Your email address will not be published.