Sanremo: la pagelle dei protagonisti della seconda serata. Pessima Arisa, inimitabile Zilli

Sanremo: la pagelle dei protagonisti della seconda serata. Pessima Arisa, inimitabile Zilli

SANREMO, 16 FEBBRIAO – E dopo la seconda serata del Festival ecco che di nuovo si scatena la critica che oggi ne ha una davvero per tutti: cantanti, ospiti e conduttori!

Bèh seguendo la pagella di Fabio Maccheroni fra i cantanti i più ammirati restano sempre i Malerne Kunz, purtroppo eliminati, che si meritano però un bel 7,5 per una canzone ed una musicalità alternativi che, fortunatamente per loro?, niente centra con Sanremo.

Molto apprezzato anche il duetto d’autore Dalla-Carone, sempre ahimè eliminati, che si merita un bel 7 così come 7 prendono l’inimitabile Nina Zilli, ieri vestita in stile Happy Days, ed il bravissmo Samuele Bersani con la sua “un pallone”.

Appena sufficienti invece l’amica di Maria Emma Marrone, ieri vestita di bianco, i Matia Bazar, con la voce della Mezzanotte, e Francesco Renga, dalla bellissima voce ma con una canzone sempre già sentita.

Fra i peggiori invece 5, 5 a Noemi, bella voce ma troppo noiosa, 5 ad Eugenio Finardi, giudicato “in un momento difficile”, 5 alla semisconosciuta Chiara Civello, 4 a Dolcenera, finalmente senza il ciuffo verde, 2 ad Irene Fronaciari, assulutamente non paragonabile al padre, e solo 1 alla povera Arisa.

Fra i presentatori invece la sufficienza la merita solo Papaleo, un conduttore che funziona ma a cui è dato troppo poco spazio, mentre a Morandi va un bel 5: sente la mancanza di Celentano confuso dalle cosce delle madrine.

Alle donne del Festival poi il voto più alto, 4,5, va a Belen Rodriguez ed al suo “mutande sì o mutande no?”, mentre un 7 in pagella ai Soliti Idioti Biggio e Mandelli che riescono a prendere un po’ di applausi.

Francesca Barzanti

Leave a Reply

Your email address will not be published.