Sanremo al via è già polemica: boom di ascolti ma Festival commissariato dalla Rai

Sanremo al via è già polemica: boom di ascolti ma Festival commissariato dalla Rai

SANREMO, 15 FEBBRAIO – Grande successo di ascolti quello che ha registrato ieri sera la prima serata del Festival di Sanremo 2012 che ha ottenuto durante la prima parte ben 14 milioni e 378 mila telespettatori, per un share del 48,51%, superando anche l’esordio del Sanremo 2011 che si era fermato a quota 14 milioni e 175 mila spettatori.

Un enorme risultato quindi quello di Gianni Morandi e Rocco Papaleo, ieri sera accompagnati dalle bellissime Belen Rodriguez ed Elisabetta Canalis che hanno bissato così l’edizione 2011, che è però subito stato messo in ombra dalla polemica per l’Intervento di Celentano.

Sì perché l’attacco diretto del Molleggiato ai giornali cattolici ha avuto le sue conseguenze, e così il direttore generale della Rai Lorenza Lei ha deciso di commissariare il Festival e di far intervenire quindi il vicedirettore generale per l’offerta, Antonio Marano, a supervisionare e, nel caso, modificare il lavoro delle prossime serate del Festival.

Immediata poi anche la risposta dell’agenzia stampa della Cei, attraverso una nota del Sir, che in merito agli attacchi di Celentano a Famiglia Cristiana ed Avvenire ha dichiarato “Quando l’ignoranza prende il microfono per diffondere il suo messaggio è doveroso replicare, seppur con serenità e rispetto delle persone, per amore della verità.. Ieri sera, in apertura del Festival di Sanremo i giudizi di Adriano Celentano su due testate cattoliche nazionali da lui accusate di ipocrisia, di parlare di politica e non di Dio, sono stati la prova di un vuoto che è anche dentro di lui”.

E mentre il direttore di Rai1 Mauro Mazza prende le distanze affermando che “La chiusura di un qualsiasi giornale non si invoca mai: sono cose brutte e ad ascoltarle”, stamattina su Avvenire arriva anche la replica di Marco Tarquinio che dichiara come Celentano se la sua presa con Famiglia Cristiana ed Avvenire solo perché “abbiamo scritto che con quel che costa lui alla Rai per una serata, si potevano non chiudere le sedi giornalistiche Rai nel Sud del mondo e farle funzionare per un anno intero”.

Se ci mettiamo poi anche l’incidente che ha inceppato il sistema tecnico di televoto durante l’esibizione di Samuele Bersani, e che ha costretto l’organizzazione del Festival a sospendere la gara, allora anche questo Sanremo è partito col botto, in tutti i sensi!

Francesca Barzanti

Leave a Reply

Your email address will not be published.