Melissa P tra orgie e menage a trois

ROMA, 29 NOVEMBRE – Melissa P racconta al settimanale “Vanity Fair” la sua personale esperienza con il sesso di gruppo, raccontando particolari dettagli su quella che da sempre è una pratica ricercata, ed ultimamente, richiesta da tantissime persone.

L’autrice del romanzo scandalo best-seller “100 colpi di spazzola prima di andare a dormire” da sempre ha dimostrato di non aver alcun pelo sulla lingua e di essere disponibile a trattare qualsiasi tipo di argomento, con particolare attenzione a quello del sesso.

[ad#Cpx 300 x 250]

Il suo primo libro fu quello che possiamo chiamare la “pietra dello scandalo”, un racconto in cui la giovanissime autrice illustrava, con tatto ed eleganze, le sue prime esperienze sessuali.

Alla giornalista di Vanity Fair ha raccontato il suo pensiero sulle orge così : ” Non mi erotizzano sessualmente : trovo assurdo che si facciano al buio, senza guardarsi in faccia“. La ragazza ha poi continuato rompendo il luogo comune che il sesso di gruppo sia una trasgressione, quando in realtà altro non è che un “rinforzare le regole”.

Questo il suo pensiero: “Chi fa le orge si sente trasgressivo e non si rende conto che non fa altro che rinforzare le regole e nemmeno di essere prigioniero di una visione della sessualità non gioiosa e non giocosa. La mia nomea è quindi infondata, ma dicono tante cose, anche che sarei un’assatanata. Non sono nemmeno capace di sedurre“.

Una Melissa P con delle difficoltà nell’approccio quella che fuoriesce dall’intervista, che sempre sull’argomento del sesso di gruppo afferma : “Si può partecipare anche soltanto guardando. Guardo per interesse antropologico, per osservare ritratti umani. Ci si imbatte, spesso, in storie molto poetiche. Certo, non si parla, ma spesso basta guardare, quello è un momento di autenticità“.

Beh non sempre l’autenticità di una persona va scrutata in un menage a trois, ma sicuramente c’è da riconoscere alla giovane Melissa un’eleganza di toni, che le permettono di affrontare certe tematiche senza mai cadere nella volgarità.

Emanuele Ambrosio

[ad#Cpx Banner]

Leave a Reply

Your email address will not be published.