“Negro Festival” nelle Grotte di Pertosa: tradizione e musica etnica in uno scenario incantevole

“Negro Festival” nelle Grotte di Pertosa: tradizione e musica etnica in uno scenario incantevole

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay][ad#Aruba PopUnder]

PERTOSA, 29 AGOSTO – Percorrendo la Salerno-Reggio Calabria in direzione sud, a 72 km da Salerno c’è Pertosa, piccola cittadina in mezzo ai boschi attraversati dalle fresche acque del fiume Tanagro. La città è famosa per le Grotte, paradiso per gli speleologi e per gli ignari turisti che si avvenuturano in una visita guidata che lascia sicuramente senza fiato, un pò per l’umidità del luogo, un pò per la bellezza di quella natura ancora incontaminata. È qui che ogni anno a fine Agosto, da ormai 16 anni a questa parte, prende luogo il “Negro Festival”, manifestazione culturale dedicata in primis alla musica popolare .

Quest’anno il programma è stato fitto di eventi ed è stato segnato dalla partecipazione di ospiti d’eccezione. Ad aprire l’ormai collaudato Festival quest’anno c’è stato quello che senza ombra di dubbio può essere definito il più famoso messaggero della musica balcanica nel mondo: Goran Bregovic. Il musicista, accompagnato dalla Wedding & Funerl Band, tra voci bulgare e atmosfere gipsy ha presentato in anticipo il suo nuovo album intitolato “Champagne for Gypsies” la cui uscita è prevista a settembre. Il pubblico li ha accolti con un entusiasmo travolgente anche grazie all’atmosfera resa già calda dall’esibizione del gruppo salernitano “Il Pozzo di San Patrizio”.“Negro” quest’anno celebra i 150 anni dell’Unità d’Italia proponendo una fusione di musiche tradizionali italiane (con gruppi lombardi, romani, calabri e campani) e artisti di fama mondiale.
Venerdì 26 la serata ha visto in scena il gruppo calabrese “Il Parto delle Nuvole Pesanti” che ha scaldato il pubblico prima dell’esibizione di Allessandro Mannarino, il cantante romano esibitosi al 1° Maggio e spesso presente nel programma di Serena Dandini “Parla con me”, attualmente impegnato nella presentazione del suo ultimo album “Super Santos”.

A chiudere il Festival Sabato 27 ci sono ben 4 gruppi che si esibiranno nel corso della giornata: Antro Suono Yalda & Avinar in “Moulana” (Iran), Main Stage MUJURA (Calabria)
Pynazoriia (Salerno), Iluf (Lombardia), un vero e proprio mix di suoni e radici musicali accomunate dalla tradizione.

Anna Sara Graziano

[ad#Cpx Banner]

Leave a Reply

Your email address will not be published.