Kate Perry, I am the diva

Kate Perry, I am the diva

NEW YORK, 25 MAGGIO – Katy Perry, la celebre cantante pop, è indubbiamente una belle ragazza. Ciò non toglie che, a volte, il successo provoca comportamenti eccentrici, ai limiti del concepibile, forse, dalla gente comune.

E così, essendo in pieno tour, non potevano mancare richieste insolite e bizzarre, testimoniate da The Smoking Gun, un sito specializzato nella pubblicazione di documenti riguardanti i vip.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Aruba PopUnder][ad#Juice Overlay]

Alcune disposizioni: Katy non intende fare tappe, senza avere riservata una suite presidenziale a 5 stelle; gli arredi dei camerini devono assolutamente prevedere poltroncine color crema, così come il colore delle pareti; i dispenser dell’acqua per il suo staff, poi, devono seguire un ordine stabilito da Katy. I fiori che può ricevere sono solo le ortensie bianche e lilla, le rose bianche o rosate, e le peonie, ma in grandi quantità.Vietato regalarle i garofani.

Per non parlare poi delle regole di comportamento dello staff: vietato agli autisti parlare, a meno che non interpellati da Katy o dai i suoi ospiti; vietato guardare il sedile posteriore, attraverso lo specchietto retrovisore; all’interno dell’auto devono sempre essere quattro bottiglie d’acqua, della sua marca preferita. Vietato chiederle autografi.

Una diva o solo capricci da star?

A voi la scelta.

Margherita Testi

Leave a Reply

Your email address will not be published.