ROCCO SIFFREDI RITORNO ALLE ORIGINI: “ERO TERRIBILMENTE FRUSTRATO”

ROCCO SIFFREDI RITORNO ALLE ORIGINI: “ERO TERRIBILMENTE FRUSTRATO”

ROMA, 21 DIC. – Ha provato a stare lontano dai set, ma non ce l’ha fatta a resistere alla tentazione. Rocco Siffredi è tornato al porno.

In realtà, l’attore di fama internazionale non l’ha mai abbandonato completamente, dirigendo alcuni film da dietro la macchina da presa. Ora torna da protagonista indiscusso.

“Ero frustrato. La pornografia, nella nostra società, è diventata fast food. Oggi non c’è alcuna formazione. I ragazzi hanno un’insicurezza totale, preferiscono assumere farmaci per andare sul sicuro. Non c’è più tempo né voglia di conoscere la donna”, ha detto a Sette del Corriere della Sera.

Durante l’intervista, il pornodivo ha ricordato Moana Pozzi: “Spesso l’ho sentita mentire in tv. Diceva che non avrebbe mai potuto fare a meno del porno e del sesso, ma non era vero. Moana aveva cominciato a soli 17 anni. Allora era irriconoscibile: un viso nulla di che, senza seno e col naso curvo. Poi l’incontro con Schicchi e la scelta di continuare su questa strada trasformandosi nella Moana che tutti conosciamo”.

Rocco ha rivelato l’impressione che le fece la pornoattrice scomparsa nel 1994 nel loro ultimo incontro: “L’ho vista un mese prima che morisse. Ed era già morta. Stava mangiando sola al ristorante sulla via Cassia ‘Il fico d’India-La storta’ dove noi pornoattori ci incontravamo. Aveva grandi occhiali da sole, il viso scavato e, a occhio, il suo corpo raggiungeva a malapena i 40 kg. Prima di andarsene mi sorrise e mi abbracciò dignitosamente, senza dire nulla. Il cancro al fegato la stava divorando. Surreale: solo sei mesi prima avevamo girato insieme un film erotico e non mostrava alcun segno della malattia”.

Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.