Eventi gratuiti a Bologna, ecco gli appuntamenti da non perdere

Eventi gratuiti a Bologna, ecco gli appuntamenti da non perdere

Pochi soldi in tasca e tanta voglia di divertirti? Ecco il programmino che fa per te. Ah, chiaro: poi da inizio mese c’è sempre l’opzione del Museo, gratuito per i ‘civici’ nel primo weekend dei nuovi trenta giorni del calendario. Nell’elenco? La Pinacoteca di Bologna su tutti, poi c’è Palazzo Pepoli, il Museo Etrusco.

Insomma, c’è da divertirsi. Anche e soprattutto al Museo e Biblioteca della Musica e al Civico del Risorgimento. Tante chance di passare un’incredibile giornata. Ovviamente, tutto rigorosamente senza prezzo.

 

MASSIMO FAGNONI

Via Gorski, venerdì 19. La biblioteca Corticella ospita Massimo Fagnoni, scrittore e romanziere che presenta il suo nuovo giallo dal titolo ‘Il bibliotecario di via Gorki’. Con lui, Davide Pappalardo, scrittore, e la letture a cura di Marco Piovella. Di cosa parla il libro? Della storia di Davide Ciampi, con due figli e una moglie commercialista che però ha smarrito l’amore nei confronti del marito. Davide si rifugia spesso nell’amico, nell’unico amico che ha: è un commerciante ambulante nord africano. Che scompare, misteriosamente, senza lasciare tracce. Nessuno se ne preoccupa, tranne Davide. E partirà alla ricerca dell’amico.

DESTINO E REINCARNAZIONE

Interessante e anche divertente. “Destino e reincarnazione nel mondo antico: Medio Oriente e Antica Grecia”, ecco il titolo della conferenza a cura di Luca Valentini. Che parte dalla spiritualità arcaica e mediterranea e scova il significato del termine Destino. Da quest’idea, poi, si va al concetto romano di Fatum, quindi al termine ‘reincarnazione’ o ‘trasmigrazione’. All’interno del seminario verrà discusso il mito platonico di Er, il Libro egizio degli Inferi e le tavolette d’oro orfiche interpretate dal grecista Angelo Tonelli. Insomma, davvero da non perdere. Una domanda per invogliarvi: la vita può essere considerata un insieme di casualità? Se volete la risposta, correte numerosi.

APPRFONDIMENTI  Emilia Romagna, i 5 concerti da non perdere a febbraio

GATTO CON GLI STIVALI

Ventisette gennaio, giorno importante nel calendario. Ma non solo per la memoria, anche per ‘Il gatto con gli stivali’. E sia chiaro: ci sono i dovuti distinguo, ma questo classico dell’animazione giapponese merita una piccola rivisitazione. La storia, presa dall’omonima fiaba di Perrault, è quella di un gatto spadaccino di nome Pero che viene condannato a morte dal tribunale dei gatti per la sua magnanimità nei confronti dei topi. La sua storia fa da sfondo a quella di Pierre, un ragazzo senza famiglia che brama fortuna: l’animale spadaccino aiuterà allora Pierre a salvare la bella principessa Rose da Lucifer, un orco che può cambiare forma quando vuole. La visione è in italiano, l’ingresso è gratuito ma con prenotazione.

PALLONCINO ROSSO

Conoscete la storia del palloncino rosso? E’ quella di un’associazione che aiuta i bambini e le loro famiglie in estrema povertà, di nome ‘le ballon rouge’, appunto ‘pallone rosso’. Ecco, qui se potete – e se ne avete – portate i vostri figli: merenda per loro e aperitivo con i grandi. I bambini saranno i primi volontari della prossima missione, attraverso la creazione di un pannello che poi verrà messo nella scuola Jole Barroncini. In sostanza: piccolo spettacolo musicale riguardante il libro di Albert Lamorisse, un laboratorio creativo, pausa aperitivo e poi la presentazione dell’associazione. Evento libero, e che fa bene.

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.