Eva Longoria, come in Desperate Houseviwes divorzia dal cestista Tony Parker: quando la finzione si intreccia alla realtà

Eva Longoria, come in Desperate Houseviwes divorzia dal cestista Tony Parker: quando la finzione si intreccia alla realtà

[ad#Juice 160 x 600][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

LOS ANGELES, 19 NOV. – I tradimenti e le chiassose richieste di divorzio, sono ormai all’ordine del giorno anche tra i Vip. L’ultima star internazionale al centro del gossip, questa volta è Eva Longoria la casalinga disperata della celebre serie tv Desperate Houseviwes, che ha deciso così di scrivere la parola fine sul suo matrimonio non solo nella fortunata serie ma anche nella realtà.

“Con grande tristezza dopo 3 anni di matrimonio Tony e io divorziamo. Ci amiamo profondamente e preghiamo per la felicità dell’altro”, ha annunciato l’attrice, utilizzando come mezzo per rilasciare la sua dichiarazione, la pagina Twitter.

I documenti che sanciscono la fine del suo matrimonio con il cestista Nba Tony Parker, sono stati invece consegnati alla Corte Suprema di Los Angeles. I motivi della rottura? Formalmente, secondo quanto scritto nei documenti di divorzio, secondo la Longoria ci sarebbero state delle “differenze inconciliabili” al punto da indurre il matrimonio a naufragare, ma i ben informati sono pronti a scommettere che le reali motivazioni risiedano invece nei reiterati tradimenti compiuti proprio dall’ormai ex marito, con la moglie di un suo compagno di squadra. Ad “incastrare” il giocatore dei San Antonio Spurs, decine e decine di SMS giunti sul suo cellulare dall’altra donna, confermati poi dallo stesso cestista francese, di fronte al fatto compiuto.

Nonostante le ultime indiscrezioni, una delle coppie più belle dello show business americano, sembrava essere destinata al lieto fine, eppure, strano gioco del destino, l’attrice di  Desperate si è ritrovata ad interpretare la stessa parte del divorzio anche nella vita reale e dopo tre anni, durante i quali la Longoria aveva deciso di affiancare al suo nome anche il cognome dell’ex consorte, ora ritorna alle origini, con in mano un cospicuo assegno di mantenimento mensile, come stabilito nel contratto prematrimoniale firmato dalla ormai sfasciata coppia.

Emanuela Longo

Leave a Reply

Your email address will not be published.