IL LIBRO DEL GIORNO: IL LETTO DI ALICE DI CATHLEEN SCHINE

IL LIBRO DEL GIORNO: IL LETTO DI ALICE DI CATHLEEN SCHINE

(A cura di Chiara Arnone) – Alice non è più una bambina, ha lasciato il Paese delle Meraviglie ed è diventata seducente, irresistibile, irriverente. Nella sua camera d’ospedale – dove è costretta all’immobilità da una malattia misteriosa – entrano ed escono genitori stravaganti, innamorati respinti, spasimanti bizzarri, e poi medici sedotti e seduttori, infermiere impertinenti, scocciatori di varia natura. Il suo letto diventa così una folle riserva, un osservatorio da cui il lettore può intuire gli spazi smisurati dei desideri non detti, i sentimenti intatti che durano lo spazio di un minuto, le fantasia amorose rese più trasgressive dall’insolita condizione.

Alice sa cosa vuole e come ottenerlo: urla, strepita, piange e, alla fine, centra sempre l’obiettivo, sia esso l’insperata guarigione o un bacio dato al medico più attraente. L’autrice della “Lettera d’amore” ha inventato una storia di grande intensità e straordinaria forza satirica, e dalla piccola camera di Alice ci avverte che la vita deve essere giocata, ora e subito,senza perdere nessuna occasione. Perché d’altronde non c’è nulla da perdere. Piuttosto tanto da conquistare. E il mondo è troppo vasto, per lasciarlo sfuggire senza aver dato corso ai desideri, alle passioni, alla vita.

È un romanzo sull’imprevisto spiazzante, che è sempre lì lì a creare un mondo altro, perturbante e seducente. A volte buffo, a volte crudele, a volte comico. E noi, qui a goderci lo spettacolo. Proprio come in tutti i romanzi della Schine, brillanti e ironici, raccontano i turbamenti che intervengono

Leave a Reply

Your email address will not be published.