REGGIO EMILIA, 4 INDAGATI PER LA MORTE IN UN CASA PROTETTA DI CAMILLO GRASSI

REGGIO EMILIA, 4 INDAGATI PER LA MORTE IN UN CASA PROTETTA DI CAMILLO GRASSI

[ad#Google Adsense Banner City]

REGGIO EMILIA, 22 GEN. Ci sono quattro indagati per omicidio colposo nell’inchiesta aperta dal Sostituto procuratore della Repubblica Maria Rita Pantani a seguito della morte dell’anziano ospite della casa protetta “I girasoli” di Pieve Modolena, frazione di Reggio Emilia, avvenuta la notte di martedì scorso. Il procedimento nei riguardi dei quattro operatori addetti all’assistenza è, per ora, un atto dovuto e non implica responsabilità.

Ricordiamo come l’83enne Camillo Grassi sarebbe deceduto per soffocamento dovuto probabilmente a un movimento brusco che lo ha portato ad incastrare la testa tra le sbarre del letto dove dormiva. L’anziano non è riuscito a liberarsi anche a seguito di una non totale autonomia dei movimenti, causa di un incedente che gli ha provocato la parziale amputazione di una gamba.

Sono in pieno svolgimento le indagini che dovranno appurare come mai non era stata ancora sostituita la sbarra del letto, dove l’anziano dormiva dal giorno prima della tragedia, nonostante fosse visibilmente difettosa.

Vincenzo La Camera[ad#Google Adsense 234 x 60 Right]

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.