39ENNE SEPOLTO VIVO DA UNA FRANA: E’ GRAVE

39ENNE SEPOLTO VIVO DA UNA FRANA: E’ GRAVE

PARMA, 3 DIC. – All’improvviso frana una parete di terra e Alberto Ferrazza­no, 39enne originario di Venosa in provincia di Potenza ma re­sidente a Sanguigna di Colorno, rimane sepolto vivo per diversi minuti. Per i soccorritori si tratta di una corsa contro il tempo: scava affannosamente e a mani nude il suo datore di lavoro, poi arrivano i vigili del fuoco e si riesce fortunatamente a riportarlo in superficie.

Ferrazzano stava lavorando presso un cantiere a Casanova del Morbasco, paesino a pochi chilometri da Cremona; svolgeva dei rilievi con una apparecchiatura laser, accovacciato all’interno di uno scavo profondo poco più di un metro quadro. Erano circa le 11 del mattino quando una parete di terra gli è franata rovinosamente addosso, sepellendolo.

Ora l’uomo si trova all’ospedale Maggiore di Cre­mona nel reparto di terapia in­tensiva, in prognosi riservata. Gravi, tra le altre, le ferite riportate alla cassa toracica.

Redazione

[ad#Google Adsense Banner City]

Leave a Reply

Your email address will not be published.