SANTA SOFIA, SUMMIT IN PREFETTURA PER IL DISASTRO DI CORNIOLO. CONTINUA IL MONITORAGGIO DELLA FRANA

SANTA SOFIA, SUMMIT IN PREFETTURA PER IL DISASTRO DI CORNIOLO. CONTINUA IL MONITORAGGIO DELLA FRANA

SANTA SOFIA, 24 MAR. – Rallenta la frana di Corniolo. Nella giornata di eri si è mossa in quattro ore solo di 70 centimetri. Il corpo della frana è andato parzialmente ad ostruire l fiume Bidente, sollevando il fondo del corso d’acqua per cento metri e formando una barriera di terra e detriti alto una ventina di metri.

Si è così creato una sorta di invaso artificiale che ha ostruito anche il primo affluente di destra del Bidente. Per questo motivo Romagna Acque sta indirizzando verso la diga di Ridracoli 8 metri cubi d’acqua al secondo.

In Prefettura tecnici, forze dell’ordine, sindaci ed assessori delle zone interessate si sono riuniti in un tavolo di lavoro davanti al Prefetto per fare il punto della situazione e programma gli interventi di bonifica e messa in sicurezza dei luoghi. Nel frattempo lo smottamento continua ad essere costantemente monitorato dai Vigili del Fuoco di Civitella, Forlì e dal personale della Protezione Civile e del Corpo Forestale dello Stato.

BORed

Leave a Reply

Your email address will not be published.