STUDENTE SCOMPARSO DOPO UNA LITE CON IL PADRE: AVEVA MINACCIATO DI FARLA FINITA

STUDENTE SCOMPARSO DOPO UNA LITE CON IL PADRE: AVEVA MINACCIATO DI FARLA FINITA

FERRARA, 4 DIC. – Continuano le ricerche di Sebastiano Faggionato, 24enne di Montebelluna (TV), scomparso dalla cittadina veneta la mattina del 30 novembre. Uscito dalla casa dei genitori alle 8.30 per andare ad aprire la storica farmacia di famiglia, sul luogo di lavoro non si è mai presentato.

Iscritto da 5 anni alla Facoltà di Farmacia dell’Università di Ferrara, dove ha in affitto un appartamento, si sarebbe allontanato dalla famiglia proprio per un problema legato al suo scarso rendimento scolastico. Il ragazzo, infatti, mentiva da tempo ai genitori in merito agli esami sostenuti. Il padre avrebbe scoperto il suo segreto e lunedì mattina, dopo un aspro litigio, Sebastiano avrebbe sbattuto la porta promettendo di farla finita.

Poco dopo la scomparsa, un segnale telefonico sarebbe partito dal suo cellulare in direzione del Bellunese, poi l’apparecchio si sarebbe agganciato a una centralina in Trentino. Dopo di che il telefono è sempre risultato spento o non raggiungibile.

Da lunedì sono in corso le ricerche da parte di Carabinieri, Protezione Civile, Corpo Forestale e una cinquantina di volontari, che stanno setacciando, anche con l’ausilio di un elicottero, il Trevigiano, il Bellunese, il Ferrarese, spingendosi fino al Trentino e all’Austria.

Intanto a Montebelluna sono stati affissi 2.000 manifesti con l’appello lanciato dai genitori del ragazzo : “Ti aspettiamo tutti a braccia aperte, conta solo la tua vita e per questo la nostra casa è sempre aperta. Fatti sentire. La tua famiglia”.

Ricordiamo i dati di Sebastiano Faggionato: altezza 1.85 metri, corporatura longilinea, occhi azzurri, capelli neri corti e lisci. L’ultima volta che è stato visto si trovava a bordo della sua auto, un’Audi A3 nera targata CS 696 ZT, vestito con un maglione blu girocollo, pantaloni beige e mocassini. Chiunque avesse notizie da segnalare, può telefonare al numero 0423 2879 o collegarsi al gruppo facebook: http://www.facebook.com/group.php?v=wall&gid=225351497575.

Isabella Baricchi

Leave a Reply

Your email address will not be published.