Ritrovata Ylenia, solo una fuga d’amore

Ritrovata Ylenia, solo una fuga d’amore

[ad#Juice 250 x 250][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

MODENA, 25 GENNAIO – Ylenia, la sedicenne di origine rom scomparsa nella notte tra giovedì e venerdì da Vaciglio di Modena è stata ritrovata nel pomeriggio di lunedì in un campo nomadi di Brescia. Per la ragazzina, che è già stata riaffidata ai familiari, si è trattato della più classica fuga d’amore, è stata lei stessa ad ammettere di aver inscenato la scomparsa per trascorrere del tempo in compagnia del suo fidanzato.

Il ragazzo 21enne al momento ha negato di sapere dove la ragazzina abbia passato le notti precedenti. Le ricerche della giovane, in realtà non nuova a “fuitine” ma sinora di breve durata, hanno impegnato decine di uomini . la Divisioni anticrimine, l’Ufficio minori, le Squadre mobili di Modena e Brescia. Ylenia si era già allontanata ma le sue assenze erano di poche ore, nella notte tra giovedì e venerdì la famiglia aveva iniziato ad allarmarsi: la madre l’aveva sentita alzarsi per andare in bagno, ma poi non era più tornata nella sua stanza.

I genitori l’avevano cercata tra conoscenti e amici e sabato mattina ne avevano denunciato la scomparsa alla polizia. Intorno alle 16 di sabato la ragazza aveva chiamato la madre da un numero privato dicendole :”Mamma, aiutami. Sono a casa di una persona che non conosco”. La pista giusta è stata imboccata grazie al padre della ragazza che agli investigatori aveva raccontato che nei mesi passati la giovane era scappata per raggiungere il fidanzato in Lombardia: ”Lei vuole sposarlo ma io e mia moglie siamo contrari, è troppo giovane”.

di Maria Scopece

APPRFONDIMENTI  Emilia Romagna, i 5 concerti da non perdere a febbraio

Leave a Reply

Your email address will not be published.