Ndrangheta e camorra invadono Modena

Ndrangheta e camorra invadono Modena

[ad#Juice 160 x 600][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay][ad#Cpx Popunder]

MODENA, 18 NOV. – In merito ai dati e alle analisi diffuse dalla Direzione Investigativa Antimafia, sulle infiltrazioni dell’Ndrangheta in provincia di Modena, il Consigliere regionale del Popolo della Libertà, Andrea Leoni, ha dichiarato: “La relazione semestrale della Direzione Investigativa Antimafia conferma Modena come fulcro operativo dell’attività delle organizzazioni criminali legate all’Ndrangheta. L’analisi della Direzione antimafia non lascia spazio a dubbi. Modena, terra di conquista e base operativa dei casalesi, è anche fulcro nevralgico delle attività illecite controllate dall’Ndrangheta.

“In un periodo di crisi internazionale come quello che stiamo attraversando – prosegue Leoni – il rischio che la criminalità organizzati penetri ulteriormente nel tessuto economico e sociale locale aumenta. Bisogna fare di tutto per evitarne l’ulteriore diffusione. Il governo ha raggiunto risultati straordinari nel contrasto alla criminalità organizzata. Grazie all’esecutivo di centro destra i vertici e le ramificazioni dei potentati legati ad ‘Ndrangheta e Camorra stanno per essere smantellati. L’arresto del boss Iovine rappresenta l’ennesimo successo del governo contro i nemici dello Stato ed un segnale importante anche per il territorio modenese. E’ necessaria una risposta rigorosa, forte e altrettanto determinata da parte di tutte le Istituzioni politiche e sociali locali. Questa è una battaglia che la società civile modenese non può perdere”

Comunicato Stampa

Leave a Reply

Your email address will not be published.