Emilia Romagna, la situazione della qualità dell’aria città per città

Emilia Romagna, la situazione della qualità dell’aria città per città

BOLOGNA, 25 FEBBRAIO – Il nuovo anno è iniziato da poco meno di due mesi, e la situazione della qualità dell’aria in Emilia Romagna non accenna a migliorare. Nonostante le abbondanti precipitazioni nevose delle ultime settimane, e la pioggia degli ultimi giorni, già quattro capoluoghi di provincia (Parma, Reggio Emilia, Modena, Piacenza) hanno consumato il bonus di 35 giorni all’anno consentiti di superamento del limite di 50 microgrammi di PM10 per metro cubo, sulla media giornaliera.

La situazione non è migliore per le altre città, tutte sopra quota 24 superamenti (ad eccezione di Cesena). Oltre a questa situazione, già di per se allarmante, nel periodo tra il 16 ed il 20 febbraio abbiamo assistito a 5 giorni di superamenti consecutivi in tutti i capoluoghi (tabella in allegato), con valori medi giornalieri di molto oltre la soglia di attenzione: il 19 febbraio a Parma la media giornaliera di PM10 è stata di 246 ug/m3,209 a Reggio Emilia e tra 130 e 170 a Bologna, Ferrara, Piacenza e Modena.

Dati che preoccupano fortemente per la salute di tutta la cittadinanza, e non solo per le fasce deboli.

Provincia | Picco max dal 1 gennaio | Superamenti
Parma 246 (19 febbraio)  46
Reggio Emilia 209 (19 febbraio) 39
Modena 170 (19 febbraio) 39
Piacenza 152 (18 febbraio) 38
Ferrara 127 (18 febbraio) 33
Bologna 128 (19 febbraio) 32
Rimini 100 (24 gennaio) 29
Ravenna 175 (19 febbraio) 29
Forlì 122 (19 febbraio) 24
Cesena 87 (23 gennaio) 18

Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.