REGGIO EMILIA, TENTÃ’ 2 VOLTE DI UCCIDERE IL PADRE: UN TERZO ARRESTO NELLA VICENDA DI YLENIA

REGGIO EMILIA, TENTÃ’ 2 VOLTE DI UCCIDERE IL PADRE: UN TERZO ARRESTO NELLA VICENDA DI YLENIA

Terzo arresto nella vicenda di Ylenia Moretti, la 19enne di Luzzara, in carcere da sabato scorso per aver assoldato due killerREGGIO EMILIA, 29 MAR. Un terzo arresto nella vicenda di Ylenia Moretti, la 19enne di Luzzara, in carcere da sabato scorso per aver assoldato due killer, nel tentativo di uccidere il padre. A finire in manette un amico di famiglia, Mauro Fornacciari, 47enne disoccupato, originario di Sassuolo ma residente a Luzzara, già noto alle forze dell’ordine perché nel 2001 fu complice di un uomo che, a Reggio Emilia, sparò a una ballerina. Per quella vicenda patteggiò un anno, con pena sospesa.

Gli inquirenti ritengono che Fornacciari abbia “fatto pressioni” sul marocchino assoldato da Ylenia per uccidere il padre. L’accusa nei suoi confronti è di “violenza o minaccia per costringere a commettere reati”. Il nordafricano avrebbe ricevuto 4.500 euro, ma si sarebbe tirato indietro all’ultimo momento. Fornacciari, a questo punto, secondo la testimonianza del marocchino, lo avrebbe minacciato dicendogli: “Se non lo uccidi ti sparo”. Lo straniero decide di confessare tutto ai carabinieri e grazie al suo racconto è partita l’indagine, con intercettazioni e video dei sopralluoghi precedenti all’omicidio.

Mentre i personaggi di questa vicenda stanno prendendo forma, rimane un mistero il movente, per quale motivo Ylenia voleva uccidere il padre. La prima versione fornita dalla ragazza era quella di essere succube di un padre padrone, ma anche il pm Valentina Salvi ha descritto Rodolfo Moretti come una persona tranquilla. Sono poi emerse le numerose bugie che la ragazza, coperta dalla madre, avrebbe raccontato al padre nel corso degli anni, per non deludere le sue aspettative. Non è chiaro nemmeno perché Davide Giorgi e Mauro Fornacciari abbiano preso parte alla vicenda.

Cristina Reggini

Leave a Reply

Your email address will not be published.