RAVENNA, MUORE GETTANDOSI DAL SECONDO PIANO. MOTIVAZIONI ANCORA OSCURE

RAVENNA, MUORE GETTANDOSI DAL SECONDO PIANO. MOTIVAZIONI ANCORA OSCURE

Ravenna, suicidio in Via AgnelloRAVENNA, 25 MAR. – Si è gettata dalla finestra del secondo piano, a circa sei metri da terra, atterrando sul lunotto di un auto in sosta per rimbalzare poi, ormai senza vita, sul marciapiede. Così si è tolta la vita G.C., una donna di 61 anni residente a Ravenna.

Il fatto è accaduto intorno alle 19, al civico 13 di via Agnello, nel centro storico della città romagnola, dove la donna, originaria di Imola, risiedeva da anni. A dare l’allarme sono state due dottoresse fuori servizio, che avevano parcheggiato proprio accanto all’auto sulla quale è piombata la donna. Attirate dal tonfo e dai vetri in frantumi, hanno immediatamente chiamato i soccorsi, ma mentre cercavano di rianimarla praticandole un massaggio cardiaco, la sessantunenne è deceduta. All’arrivo dell’ambulanza, i sanitari del 118 hanno potuto solo constatare il decesso.

Secondo i carabinieri, entrati in casa della vittima grazie alla donna delle pulizie, si tratterebbe di un suicidio, ma sono ancora tutte da comprendere le motivazioni che hanno portato al tragico gesto.

Fabio Tamburrini

Leave a Reply

Your email address will not be published.