ANCORA SCOSSE TRA MODENA E FERRARA, MAGNITUDO 3.0

ANCORA SCOSSE TRA MODENA E FERRARA, MAGNITUDO 3.0

Modena, 18 NOV. – Stamane alle 8.45, l’Istituto Nazionale di Geofisica ha registrato una nuova scossa tra Sant’Agostino (in Ferarra) e Finale Emilia (in Modena). Coinvolto anche Bondeno. Dalle primi verifiche effettuate dalla Protezione Civile non risultano danni a persone o cose.
Stando ai rilievi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, il sisma ha registrato un magnitudo pari a 3.0.
Il Comune di Finale riferisce in una nota che lunedì la profondità del sisma era di 2,7 chilometri, mentre oggi il sisma è stato più superficiale (appena 800 metri).
Intanto, i volontari della Protezione Civile e i Vigili del Fuoco sono in allerta per monitorare le zone critiche del piccolo centro.

Il Sindaco Soragni: “Ogni giorno di più abbiamo delle prove concrete della sismicità del nostro territorio. Ora più che mai le scosse sono ravvicinate e rivivo la stessa tensione tra la cittadinanza che avevo già, purtroppo, conosciuto in Abruzzo nei giorni successivi al drammatico terremoto che ancora costringe centinaia di persone a vivere lontano dalle loro case: so cosa significa convivere con microscosse quotidiane che, stando al progetto di Ers, potrebbero anche essere presenti nella Bassa. Perché mai dovremmo forzare la mano alla natura con un deposito gas che innalzerà ulteriormente la sismicità? Perché si deve essere così poco sensibili alla vita umana, preferendogli l’interesse economico di pochi? Io non ci sto e l’aumento degli eventi sismici mi rende ancora più inquieto e mi porta a ribadire la mia contrarietà ad un impianto che nessuno vuole”.

Rita A. Cirelli

[ad#Google Adsense Banner]

Leave a Reply

Your email address will not be published.