ADESCAVANO RAGAZZINE MINORENNI SU INTERNET : CINQUE GLI UOMINI INDAGATI

ADESCAVANO RAGAZZINE MINORENNI SU INTERNET : CINQUE GLI UOMINI INDAGATI

CATANIA , 5 DIC. – La procura di Catania ha disposto delle perquisizioni nelle abitazioni e sui posti lavoro di cinque uomini ,tra loro anche uno straniero . Le operazioni di perquisizione hanno permesso di scoprire che uno degli indagati teneva catalogati minuziosamente i video di pratiche sessuali intrattenute con le minorenni tramite webcam. L’accusa della Polizia Postale ,si intende, è quella di adescamento di ragazzine minorenni di età inferiore ai 14 anni , per compiere rapporti sessuali virtuali on line su Internet o per mostrarsi loro nudi o mentre praticavano autoerotismo attraverso delle webcam.
I cinque uomini sono indagati quindi dalla Procura della Repubblica di Catania ; il provvedimento emesso dal sostituto Procuratore Rocco Liguori , è stato eseguito da agenti del compartimento della Polizia postale della Sicilia Orientale , nelle città di Torino, Varese, Ravenna e Crotone.
L’avvio delle indagini era avvenuto in seguito alla scoperta di una chat su internet di adulti che si proponevano in pose erotiche e pornografiche. Poi , la segnalazione di un utente, che accortosi della gravità della situazione ha ritenuto di dover avvisare le autorità competenti. Ancora una volta si scoprono vittime minorenni, ancora una volta bisognerebbe riflettere sui pericoli del web.


Francesca Modugno

[ad#Google Adsense Banner City]

Leave a Reply

Your email address will not be published.