No Tav, pacifista Turi Vaccaro sceso da traliccio

No Tav, pacifista Turi Vaccaro sceso da traliccio

CHIOMONTE, 5 MARZO – Il militante del movimento No Tav, Turi Vaccaro, da ieri sera appeso tramite una corda al traliccio di Chiomonte per protestare contro l’ampliamento del cantiere della linea alta velocità Torino-Lione, è sceso a terra. Lo ha comunicato pochi minuti fa la Questura di Torino.

Ieri mattina il pacifista si era arrampicato sul traliccio da cui lunedì è precipitato il leader dei No Tav Luca Abbà, ferendosi gravemente. Per motivi di sicurezza la corrente elettrica è stata subito staccata dai tecnici Enel, e sul posto sono intervenuti polizia, 118, vigili del fuoco e due attivisti per convincerlo a scendere dalla strutture.

«Se do fastidio al movimento scendo, ma voglio meditare un attimo», ha dichiarato Vaccaro. Il giovane ha passato la notte avvolto da due coperte, dopo aver cenato con un pò di frutta. L’ennesimo colpo di teatro di Vaccaro non era stato pianificato con il direttivo del movimento No Tav.

Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.