Tbc al Gemelli: i bambini positivi sarebbero 12

Tbc al Gemelli: i bambini positivi sarebbero 12

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay][ad#Aruba PopUnder]

ROMA, 29 LUG. – Come promesso dalla Governatrice del Lazio Renata Polverini proseguono i controlli su 150 bambini al giorno. Sarebbe di ieri sera la notizia di altri due bambini positivi al contatto con la tbc, notizia che farebbe salire il numero totale a 13. Sarebbero di fatto risultati positivi altri 7 bambini nati in Luglio e 3 bambini nati in Marzo. Nel numero totale sarebbe compreso anche un caso non ancora direttamente collegabile con il caso dell’infermiera di neonatologia del Gemelli, l’unica tra l’altro ad aver sviluppato una malattia, mentre per gli altri bambini la profilassi avrebbe dato ottimi risultati.

Secondo le prima proiezioni potrebbero risultare positivi alla tbc circa un 10% dei bambini nati al gemelli fra il mese di marzo e il mese di luglio, su un totale di 1271 neonati. Cresce la preoccupazione dei genitori, alcuni dei quali non hanno esitato a definire la situazione come “inqualificabile e insopportabile” e si direbbero pronti a fare causa. Mentre si profila anche la paura che l’infermiera abbia potuto contagiare anche altri pazienti, non solo neonati, la Polverini rassicura che “non ci troviamo di fronte ad un’epidemia“.

Al momento la Procura di Roma ha aperto un fascicolo senza ipotizzare nessuna ipotesi di reato. I Nas avrebbero inoltre recuperato le cartelle cliniche dei 1271 bambini interessati e relative documentazioni presenti in ospedale. Il Direttore dell’Uoc di Neonatologia del Policlinico Gemelli avrebbe ribadito che i bambini non sono ammalati ma latenti e che potrebbero sviluppare il virus solo se non fossero sottoposti alla profilassi,cosa che invece accadrà. Nel frattempo la Commissione sugli Errori Sanitari ha chiesto alla Presidente della regione Lazio una relazione sul contagio.

Cecilia Andrea Bacci

[ad#Cpx Banner]

Leave a Reply

Your email address will not be published.