Anziano padre ucciso dal figlio: “Non lo sopportavo più”

Anziano padre ucciso dal figlio: “Non lo sopportavo più”

Genova, 14 LUG.- Marcello Lo Verso, un quarantottenne afflitto da disturbi psichici, non ce la faceva più a sopportare Daniele, l’anziano padre di 88 anni, e  lunedì scorso ha deciso di farla finita. Domenica sera, una volta introdottosi nell’abitazione dove aveva vissuto con il pensionato fino a qualche giorno prima, l’assassino è rimasto in attesa per tutta la notte. Secondo le dichiarazioni del colpevole l’omicidio sarebbe avvenuto tra le 8 e le 8.30 del mattino. Il lungo coltello utilizzato per infierire sull’ignara vittima non ha lasciato scampo a quest’ultima che, dopo un fatale affondo alla giugulare, è stramazzata inerme al suolo: Daniele è morto successivamente dissanguato.

[ad#Google Adsense 300 X 250][ad#Juice Overlay]

I rapporti tra i due erano notevolmente peggiorati negli ultimi tempi, accese discussioni e furibondi litigi erano infatti all’ordine del giorno. Le testimonianze dei vicini e degli altri nove fratelli di Marcello hanno consentito rapidamente agli inquirenti di smascherare il colpevole che, nel corso di un interrogatorio notturno, è crollato confessando il brutale omicidio: “Non lo sopportavo più. Era uno spilorcio, mi dava appena cinquanta euro al mese. E poi era sporco, faceva rumore di notte, non mi lasciava dormire bene”.

Gianluca Francesco Pisutu

[ad#Aruba PopUnder][ad#Cpx Banner]

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.