Rettifica: Terapie illegali contro l’obesità, medico condannato

Rettifica: Terapie illegali contro l’obesità, medico condannato

TORINO, 4 MAGGIO – Otto anni e due mesi di reclusione, 35 mila euro di multa, interdizione dai pubblici uffici per cinque anni e dalla professione medica per due.

E’questa la pena inflitta dal Tribunale di Torino al “medico degli obesi” Christian Mathias Zohoungbogbo, 69 anni, originario del Benin ma residente a Rivalta di Torino, per aver prescritto diete dimagranti illegali.

Il dottore, chirurgo di fama internazionale, curava gli oltre quindicimila pazienti che si erano rivolti presso il suo studio “Centro salute” con un mix di farmaci e alimenti da lui stesso confezionati: la “metodica Mtz”. Questa trovata miracolosa però, costituita da farmaci contenenti sostanze stupefacenti e una dieta che metteva a rischio l’organismo a causa dell’eccessiva quantità di proteine che venivano assunte per lungo periodo senza alcun controllo specifico, ha iniziato a causare disturbi fisici e problemi nervosi ad alcuni pazienti, che hanno deciso così  di denunciare il medico.

L’inchiesta è stata avviata nel 2005 ma Zohoungbogbo, oltre a difendere il proprio operato e i propri metodi, aveva comunque continuato a prescrivere le pillole dimagranti nonostante fosse stato sospeso a causa delle indagini, tanto da finire agli arresti domiciliari.

In aula, difeso dall’avvocato Mauro Ronco dopo aver cambiato diversi legali, ha rilasciato una dichiarazione spontanea sottolineando come non fosse mai stato condannato nonostante tutte le inchieste aperte dalla procura nel corso degli anni. Evidentemente, fino ad oggi. Pena molto dura anche per la moglie Rosa Anna Gobbato, proprietaria dell’azienda che vendeva i medicinali: tre anni e mezzo di reclusione e quattordicimila euro di multa. Mariangela Celiberti

RETTIFICA
Art.8 della Legge 8 febbraio 1948 n.47

Bolognanotizie.com, in merito all’articolo pubblicato ieri dalla nostra redattrice Mariangela Celiberti, porge le sue scuse ufficiali al Dott. Zohoungnogbo per l’inesattezze presenti all’interno del testo. In grassetto le note di rettifica all’articolo.

Si precisa che la Metodica MTZ ed il Farmaco MATH 80 complex risultano regolarmente brevettati con brevetto italiano ed europeo da molti anni. La stessa Procura della Repubblica di Torino ed il Tribunale non ha ritenuto infatti illeciti in sé e per sé, né il farmaco né la metodica. Tutto ciò lo si evince dalla stessa ipotesi di reato contestata al nostro assistito.

E’ falso affermare – riferendosi alla metodica MTZ – “questa trovata miracolosa però, costituita da farmaci contenenti sostanze stupefacenti e una dieta che metteva a rischio l’organismo a causa dell’eccessiva quantità di proteine che venivano assunte per lungo periodo senza alcun controllo specifica, ha iniziata a causare disturbi fisici e problemi nervosi ad alcuni pazienti che hanno così deciso di denunciare il medico”.

La metodica ed il farmaco brevettato dal Dott. ZOHOUNGBOGBO sono stati inventati per clinicizzare e superare i problemi e gli effetti collaterali provocati dalla dieta ATKINS: mai i pazienti hanno accusato disturbi fisici o problemi nervosi.

Né vi è stata alcuna denuncia da parte dei pazienti del Dottor ZOHOUNGBOGBO, né alcuna costituzione di parte civile, né mai vi è stata in passato nonostante egli abbia trattato nel corso della Sua trentennale attività oltre 15mila pazienti. Nessuno di essi ha mai riportato e/o lamentato danni alla salute.
Tutto l’impianto del processo si basa sull’incomprensione radicale della natura della professione medica e della portata dei diritti e doveri terapeutici del medico.

Vero è invice che il Dottor Dottor ZOHOUNGBOGBO non si darà per vinto ed impugnerà una sentenza che lo mortifica come Medico e come Cittadino, perché offende il lavoro e gli studi di una vita dedicata alla salute dei suoi pazienti.


 

Leave a Reply

Your email address will not be published.