Muore all’ospedale San Martino di Genova, 11 medici indagati per il decesso di Anna Santini

Muore all’ospedale San Martino di Genova, 11 medici indagati per il decesso di Anna Santini

[ad#Juice 250 x 250][ad#Juice PopUnder2][ad#Juice Overlay]

GENOVA, 16 NOV. Undici medici dei reparti Dimi e Rianimazione dell’ospedale San Martino di Genova sono stati indagati dal pm Luca Scorza Azzara’ in seguito al decesso di una paziente, Anna Santini, di 74 anni, morta il 7 novembre dopo trenta giorni di degenza.

Pesante l’accusa: i medici dovranno rispondere del reato di omicidio colposo. L’esame autoptico sul corpo della donna sarà effettuato oggi presso l’istituto di medicina legale dell’ospedale San Martino. L’incarico e’ stato affidato al professor Luca Tajana dal pubblico ministero Azzara’.

L’indagine sul presunto caso di malasanità è scattata da una denuncia sporta da parte dei famigliari della vittima.

Secondo quanto riporta “La Repubblica Genova” la donna era stata ricoverata l’8 ottobre scorso per un’insufficienza renale piuttosto grave. Anna Santini era stata quindi trasferita nel reparto di Medicina generale, con indirizzo immunologico, dove era rimasta ricoverata per la quasi totalita’ della sua degenza ospedaliera. Colta da una crisi cardiaca, era stata trasferita al reparto di Rianimazione dove era giunta in uno stato gravemente compromesso.

“Nel mio reparto la paziente e’ giunta in arresto cardiaco – aveva spiegato il primario di Rianimazione, il professor Franco Bobbio Pallavicini – Le sue condizioni erano assai gravi, abbiamo fatto tutto il possibile per tenere in vita questa persona”. Gli stessi vertici dell’ospedale, dopo aver analizzato il quadro clinico della donna, avevano concluso che non vi sia margine per un’azione penale. Le cure che avrebbero potuto sarlvarla le sarebbero state impartite e l’improvviso peggioramento del quadro clinico non sarebbe stato prevedibile.

Redazione

[ad#Aruba 250 x 250][ad#Cpx Popunder]

Leave a Reply

Your email address will not be published.