Ministro Bondi in Aula mercoledì per riferire crollo Pompei

Ministro Bondi in Aula mercoledì per riferire crollo Pompei

[ad#Juice 160 x 600][ad#Juice PopUnder2][ad#Cpx Popunder]

NAPOLI, 8 NOV. – Sarà in Aula già mercoledì il Ministro Bondi per riferire al Parlamento sul crollo della “Palestra dei gladiatori” di Pompei.

Dopo che le immagini del cedimento di sabato hanno fatto il giro del mondo, il Ministro è stato vittima di durissimi attacchi da parte di tutta l’opposizione. Dirà, ha fatto sapere Bondi in Parlamento,”ciò che è accaduto a Pompei e quello che è necessario fare nel futuro, con serietà e senza scaricare la responsabilità su nessuno”.

A chiedere che il Ministro riferisse in Parlamento era stato il Pd che non esclude una mozione di sfiducia individuale nei suoi confronti. Decisione, però, questa -fanno sapere dal Partito Democratico- che sarà presa soltanto dopo aver ascoltato le parole di Bondi in Parlamento.

“E’ evidente – ha dichiarato Dario Franceschini, Pd – che la gravità dei fatti fa ritenere che tra le cose possibili all’esito della informativa vi sia una mozione di sfiducia”.

“Il ministro dei ‘mali culturali’ deve andare a casa”, ha rincarato la dose, Massimo Donadi, capogruppo Idv alla Camera, dicendosi pronto a sottoscrivere la sfiducia a Bondi.

Critiche anche dal suo predecessore Francesco Rutelli, secondo il quale “Bondi ha dimostrato di non avere gli attributi nei confronti di Tremonti. Bondi deve tirare fuori i soldi per la tutela del patrimonio – ha concluso Rutelli – se non riesce a farseli dare non si capisce cosa resti a fare”.

Manlio Scimeca

[ad#Aruba Banner]

Leave a Reply

Your email address will not be published.