TREVISO, SPARA ALLA COMPAGNA CHE VOLEVA LASCIARLO E TENTA IL SUICIDIO

TREVISO, SPARA ALLA COMPAGNA CHE VOLEVA LASCIARLO E TENTA IL SUICIDIO

TREVISO, 21 APRILE – Ha ucciso la convivente che voleva lasciarlo e poi ha tentato il suicidio sparandosi un colpo alla tempia. Francesco Rizzi, ex commerciante di 61 anni in pensione di Miane, provincia di Treviso, è stato trovato steso ai piedi del letto, in gravi condizioni ma ancora vivo. Per la donna, Laura Adelaide Leducq, 50 anni, riversa sul letto con un colpo che le ha trafitto il petto, non c’è stato più niente da fare.

A dare l’allarme ieri pomeriggio è stato Ronnie, il figlio del commerciante avuto da una precedente relazione, residente a Tambre (Belluno), che era andato a trovare il padre. Stando alla ricostruzione dei carabinieri, all’origine del folle gesto ci sarebbe la decisione della donna di tornare in Francia, suo paese di origine. Non si sa ancora con certezza quando sia avvenuta la tragedia, ma i militari hanno accertato che l’arma usata da Rizzi era regolarmente detenuta. L’uomo si trova ora ricoverato all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso dove è stato sottoposto a un intervento chirurgico d’urgenza.

Mara Monfregola

Leave a Reply

Your email address will not be published.