FRASCINETO, IMPRENDITORE INCENSURATO VIENE FREDDATO DA QUATTRO KILLER. OSCURO IL MOVENTE

FRASCINETO, IMPRENDITORE INCENSURATO VIENE FREDDATO DA QUATTRO KILLER. OSCURO IL MOVENTE

La scena del crimine a FrascinetoCOSENZA, 8 APR. – È ancora avvolto nel mistero il movente che ha spinto quattro killer ad uccidere un imprenditore agricolo incensurato. La vittima, Biagio Stabile di cinquantasei anni, si trovava nella sua abitazione in contrada Ferrocinto – località sita tra Castrovillari e Frascineto, insieme alla moglie, quando ieri sera, poco dopo le 21, è avvenuto l’agguato. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori delle forze dell’ordine, l’uomo e la consorte sono stati raggiunti da quattro persone armate di pistola e con il volto coperto. Gli assassini avrebbero detto ‘cerchiamo Biagio’, per poi fare fuoco. Stabile è rimasto freddato da una pallottola al petto. Anche la moglie è stata ferita, ma in maniera non grave, a una gamba. È stata lei a chiamare i soccorsi.

Alcuni parenti hanno portato Biagio Stabile in ospedale sperando che potesse essere salvato, ma all’arrivo al pronto soccorso era già morto. In tutto i colpi esplosi dall’arma usata, certamente una pistola, sono tre. La vicenda appare ancora contorta agli investigatori, poiché la vittima non ha precedenti e viene descritta come una persona tranquilla che solitamente si dedicava al suo vigneto. Il secondo elemento ritenuto anomalo dagli inquirenti è la modalità dell’agguato. La casa si trova su una collina il cui accesso non è agevole: la strada è sterrata e l’abitato è isolato. La villetta non è visibile dalla strada principale.

I killer pare conoscessero bene il posto. A qualche chilometro di distanza è stato ritrovato un suv incendiato, probabilmente usato dal commando omicida. Tanti gli elementi che inducono a ritenere l’agguato ben organizzato, fin nei minimi particolari. Manca, tuttavia, il movente. I carabinieri della Compagnia di Castrovillari e del Reparto operativo del Comando provinciale di Cosenza stanno scandagliando la vita di Stabile e hanno sentito parenti e conoscenti per capire cosa possa aver originato l’omicidio.

Davide De Stavola

Leave a Reply

Your email address will not be published.