MAFIA LIQUIDA, ERA L’ARCHITETTO LIGA L’EREDE PREDESTINATO DEI LO PICCOLO

MAFIA LIQUIDA, ERA L’ARCHITETTO LIGA L’EREDE PREDESTINATO DEI LO PICCOLO

PALERMO, 23 MAR. – Continua senza tregua la lotta tra lo Stato e la mafia in Sicilia, dove gli inquirenti mozzano l’ennesimo tentacolo della ‘piovra’, arrestando colui che è stato indicato come l’erede della famiglia criminale dei Lo Piccolo. Si tratta di Giuseppe Liga, soprannominato l’’architetto’, segnalato da vari collaboratori di giustizia, come il successore dei boss Salvatore e Sandro Lo Piccolo alla guida del mandamento mafioso di Tommaso Natale-San Lorenzo, a Palermo. Le intercettazioni hanno confermato le rivelazioni dei pentiti.

Così con l’accusa di associazione per delinquere di stampo mafioso, estorsione e fittizia intestazione di beni, la guardia di finanza ha arrestato l’uomo dei due padrini di San Lorenzo. Secondo quanto è emerso dalle indagini, coordinate dai pm della Direzione distrettuale antimafia presso la Procura della Repubblica di Palermo, Marcello Viola, Anna Maria Picozzi, Gaetano Pace e Francesco Del Bene, il malvivente, in particolare, sarebbe stato il collettore delle estorsioni gestendo e incassando il denaro ricavato dal pizzo che continua a essere una delle principali entrate delle cosche. Il sessantenne era indicato nei ‘pizzini’ trovati nel covo del boss Lo Piccolo, col numero 013.

Insieme a Liga, le ‘fiamme gialle’ hanno anche stretto le manette ai polsi di Giovanni Angelo Mannino – considerato il braccio destro dell’’architetto’ e accusato di associazione mafiosa -, Agostino Carollo e Amedeo Sorvillo. Questi ultimi rispondono di fittizia intestazione di beni. Secondo gli inquirenti sarebbero i titolari della società Euteco, di fatto riconducibile a Liga. Le ordinanze di custodia cautelare sono state emesse dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Palermo, Silvana Saguto. Il malvivente era considerato un vero e proprio insospettabile. Era da qualche anno reggente regionale del Movimento cristiano lavoratori e considerato un qualunque architetto del capoluogo siciliano.

Davide De Stavola

[ad#Adsense 300 x 250 City] [ad#Adsense 300 x 250 Hotel]

Leave a Reply

Your email address will not be published.