OPERAZIONE DOMINO, IL VERO VOLTO DELLA MAFIA PUGLIESE. DECAPITATO IL CLAN DI SAVINUCCIO PARISI

OPERAZIONE DOMINO, IL VERO VOLTO DELLA MAFIA PUGLIESE. DECAPITATO IL CLAN DI SAVINUCCIO PARISI


BARI, 1 DIC.
Il procuratore capo di Bari Antonio Laudati , affiancato dal procuratore nazionale antimafia Piero Grasso ha illustrato i risultati dell’indagine che ha condotto stamane all’arresto di 83 persone e al sequestro di 220 milioni di euro, frutto di riciclaggio di capitali sporchi.

Sono rimasti coinvolti personaggi illustri della cd. “Bari bene” , personaggi insospettabili come l’avvocato Gianni Di Cagno, ex componente del Csm, ex vicepresidente della Provincia e Onofrio Sisto (anche lui ex presidente della provincia) attuale presidente del circolo Tennis e fratello del deputato del Pdl Francesco Paolo, difensore del ministro Raffaele Fitto; entrambi sono stati accusati di concorso in riciclaggio di denaro sporco.

l magistrati hanno sottolineato come finalmente con questa operazione sia emerso il vero volto della mafia pugliese: una mafia che si infiltra nei buoni salotti dei legali disposti ad offrire consulenze per favorire gli affari illeciti del clan di Savinuccio Parisi. In questa indagine sono oltretutto coinvolti anche amministratori di alcuni comuni del barese , che avrebbero rilasciato autorizzazioni amministrative per favorire le mafiose attività imprenditoriali del famoso clan: si tratta di amministratori del Comune di Valenzano, in particolare dell’ex vicesindaco Donato Amoruso e dell’assessore Vitantonio Leuzzi;si sarebbero entrambi proposti per agevolare l’iter burocratico legato all’approvazione delle concessioni e in cambio avrebbero partecipato alla redistribuzione degli utili derivanti dal mafioso patto .

Francesca Modugno

Leave a Reply

Your email address will not be published.