OMICIDIO BACIOTERRACINO, IN MANETTE COSTANZO APICE. IL FIGLIO RINGRAZIA LA DIA DI NAPOLI

OMICIDIO BACIOTERRACINO, IN MANETTE COSTANZO APICE. IL FIGLIO RINGRAZIA LA DIA DI NAPOLI

NAPOLI, 20 NOV. –  Questa mattina è stato arrestato il presunto killer di Mariano Bacioterracino , l’uomo ucciso all’ingresso di un bar del quartiere Sanità a maggio scorso. Il video fece scalpore in quei giorni proprio per la freddezza e l’indifferenza dimostrata dai passanti che scavalcavano senza imbarazzo il cadavere dell’uomo freddato così , davanti agli occhi di molte persone , in una mattina come tante. La procura , tra mille polemiche , fu però costretta a diffondere il video choc a causa delle poche informazioni raccolte sul killer.

Il killer , resosi irreperibile ormai da mesi , è stato rintracciato grazie al video e fermato oggi nel casertano. Si tratta di Costanzo Apice , un pregiudicato di 27 anni, residente a Scampia, quartiere periferico e degradato a nord di Napoli . Il fermo dovrà essere convalidato dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere , competente per il territorio della provincia di Caserta.

Le intercettazioni controllate dai carabinieri sono state fondamentali nell’individuare il killer: la più forte quella con il padre di Apice che dice: “Quello del video è lui”. Una parente in carcere che dice al marito : “hai visto Costanzo cosa ha combinato? Dobbiamo procurargli un avvocato..”. Poi la mamma del killer : “Ho comprato del pesce così Costanzo se lo mangia fresco fresco…bisogna trovargli un avvocato che non sia del sistema” . Pare proprio che sia stata la sua stessa famiglia a rovinarlo.

Francesca Modugno

Leave a Reply

Your email address will not be published.