OMICIDIO LAURA ZAMBANI, MORTE CAUSATA DA UN COLPO CONTUNDENTE AL CRANIO. SI CERCA IL KILLER

OMICIDIO LAURA ZAMBANI, MORTE CAUSATA DA UN COLPO CONTUNDENTE AL CRANIO. SI CERCA IL KILLER

ROMA, 12 NOV. – Giallo in via Squillace nel quartiere Tuscolano a Roma. Una donna di 55 anni è stata trovata morta in una pozza di sangue nella sua abitazione dagli uomini della Squadra Mobile di Roma, diretti da Vittorio Rizzi.

L’allarme era scattato dalla figlia della vittima che ieri sera aveva avvisato le forze dell’ordine dopo aver ricevuto una telefonata da parte di un amico della madre, che non riceveva più sue notizie da ore.

Il ritrovamento del corpo sotto il letto fa supporre agli inquirenti che la donna, che era una prostituta, stesse tentando di fuggire all’aggressore che infine è riuscito nel suo intento sferrandole un colpo alla testa che le ha sfondato il cranio con un arma contundente che fra l’altro non è stata ancora ritrovata.

La polizia tornerà di nuovo nel luogo del delitto per un nuovo sopralluogo, resta da accertare se la vittima conoscesse o meno il folle omicida a cui è andata incontro aprendogli la porta di casa, non è inoltre da escludere che questi sia legato in un qualche modo alla professione della vittima.

Valentina De Gregorio

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.