NO BDAY: LA RAI NEGA LA DIRETTA. DI PIETRO: “COLPA ANCHE DEL PD”

NO BDAY: LA RAI NEGA LA DIRETTA. DI PIETRO: “COLPA ANCHE DEL PD”

ROMA, 4 DIC. – La Rai non concederà la diretta per il NoB day, la manifestazione popolare che si terrà domani pomeriggio a Roma. Il “movimento viola” del NoB day (nato dalla Rete e privo di schieramenti politici) porterà nella capitale flussi di persone da tutta Italia: si prevedono centinaia di pullman, treni e traghetti diretti a Roma. Per permetterne il raduno, infatti, la manifestazione si concluderà in Piazza San Giovanni. Eppure la Rai risponde con un secco “no” alla richiesta del neodirettore Bianca Berlinguer di trasmettere la diretta dell’evento con approfondimenti del Tg3. La decisione di mandare in onda la manifestazione solo su Rainews24 ha dato vita alla protesta del consigliere Rai Nino Rizzo Nervo: “La decisione di negare al Tg3 la possibilità di realizzare un approfondimento con dirette dalla piazza sulla manifestazione di sabato prossimo, la prima in Italia organizzata dalla Rete, è molto grave e lede i poteri e l’autonomia del direttore di testata. Spero che la direzione generale torni sui suoi passi e che anche il nuovo direttore di Raitre, al quale spettano le decisioni sul ‘suo’ palinsesto, appoggi con convinzione e determinazione la richiesta di Bianca Berlinguer”. Il consigliere, dunque, mira a sollecitare un intervento del nuovo direttore di Raitre Antonio Di Bella e critica aspramente il direttore generale Mauro Masi: “Compito del servizio pubblico è raccontare il paese e la diretta: Rainews24 oggi è vista in chiaro solo dal 30% della popolazione italiana. L’obbligo per il servizio pubblico di rispettare il pluralismo non significa avere attenzione soltanto per le iniziative dei partiti politici ma anche garantire una rappresentazione adeguata ai movimenti di espressione della società civile.

E’ la prima volta infatti che si annuncia una grande manifestazione organizzata dal cosiddetto popolo del web”.
Reazioni alla decisione di Masi vengono anche dal mondo politico. Di Pietro tira in ballo il PD, che ha deciso di non aderire in via ufficiale alla manifestazione: “se la dirigenza del Pd avesse accettato di metterci la faccia, oggi la Rai non avrebbe avuto il coraggio di dire ‘no’ alla diretta per la manifestazione del NoB day”, sostiene il leader dell’Idv. Tuttavia in piazza ci sarà anche parte del Pd: “Tra le persone che saranno in piazza ci saranno molti di quelli che hanno votato alle primarie. Io sarò con loro, come ci saranno molti altri del Pd, nella linea che abbiamo stabilito”, ha dichiarato Dario Franceschini a “Otto e mezzo”. E aggiunge: “So che del tipo di sensiblità che muove le persone ad andare in piazza dobbiamo farci carico”.

Valerio Assalve

Leave a Reply

Your email address will not be published.