BRUNETTA DIKTAT: “I COMPENSI DEI CONDUTTORI RAI NEI TITOLI DELLE TRASMISSIONI”

BRUNETTA DIKTAT: “I COMPENSI DEI CONDUTTORI RAI NEI TITOLI DELLE TRASMISSIONI”

ROMA, 2 DIC. –  I compensi dei conduttori Rai nei titoli di testa o di coda dei programmi televisivi. Ecco la nuova proposta lanciata dal ministro della Funzione Pubblica Renato Brunetta, intervenendo alla trasmissione “Cominciamo bene” su RaiTre.
«Sto cercando di fare inserire nei titoli di testa e di coda i compensi dei giornalisti e dei conduttori. Non è giusto che in Rai ci siano figli e figliastri, contratti milionari e contrattini. Ne ho parlato con il direttore Masi e stiamo lavorando» ha spiegato il ministro. «Sto cercando di fare trasparenza e ci riuscirò, anche nella Rai che ha un azionista pubblico. Vuol dire dare il giudizio nelle mani dei cittadini»
L’idea di Brunetta non dispiace a Bruno Vespa: «Credo sia una divertente provocazione ma sono d’accordo con Brunetta per quanto mi riguarda perchè l’unico contratto che si conosce è il mio. Così conosceremo anche tutti gli altri». Ma il presentatore aggiunge: «Sarebbe corretto aggiungere al compenso anche il costo della trasmissione e la resa pubblicitaria. Così sapremo ciascuno di noi quanto costa e quanto rende». Più scettico Carlo Conti: «Io prendo solo una parte di quello che faccio guadagnare all’Azienda, inoltre credo che se si pubblicassero solo i compensi dei conduttori Rai ci sarebbe una disparità con le altre reti. Perchè puntare il dito solo sulla Rai? Il servizio Pubblico non viene pagato solo con il canone ma anche con la pubblicità».


Fabio Tamburrini

[ad#Google Adsense Banner City]

Leave a Reply

Your email address will not be published.