Cessione Inter, cosa è successo al progetto Suning e qual è la soluzione? Il Financial Times ha lanciato l'allarme legato al futuro della società nerazzurra: servono subito 175 milioni di euro

cessione inter

Se in campo l’Inter di Antonio Conte continua a tenere il passo per provare a vincere lo scudetto, la società continua ad essere in difficoltà: tanto da dover trovare nuovi investitori per la cessione del club o di una parte delle quote azionarie. E anche in fretta.

Nelle scorse ore l’autorevole Finacial Times ha rivelato che la società nerazzurra avrebbe bisogno di una immediata iniezione di liquidità per sostenere le spese di questa stagione, pagare gli stipendi ai calciatori e non incappare in penalizzazioni in campionato o Champions League. All’Inter servirebbero immediatamente almeno 175 milioni di euro. Una cifra enorme, che al momento Suning non può sostenere.

Cessione Inter, servono subito 175 milioni: qual è la soluzione?

Il presidente Zhang non può più mettere un euro di tasca propria, tanto che l’operazione dello scambio Sanchez-Dzeko è sfumata per soli tre milioni. Le difficoltà economiche sono legate al diktat del governo cinese che vieta gli investimenti nel calcio a causa della crisi economica dovuta al Coronavirus. L’ordine del governo è chiaro: le risorse devono restare in Cina. In attesa di trovare una soluzione per cedere totalmente la società, ormai quasi inevitabile, Suning sta cercando partner a cui concedere una parte delle quote azionarie del club interista e immettere la liquidità necessaria per portare al termine la stagione.

Quali società possono subentrare a Suning e quanto offrono

Operatori finanziari starebbero lavorando sulla cessione della quota del 31,05 del fondo LionRock riconducibile a Suning, magari portando la quota acquisibile al quaranta per cento. Operazione complessa. In attesa, naturalmente, che si trovi un accordo con il fondo Bc Partners che si occupa della cessione o con altri soggetti interessati. Il problema è la valutazione del club.

Il presidente Zhang ha avanzato una richiesta di un miliardo di euro, il fondo ha proposto l’affare a 750 milioni ottenendo un secco no dalla proprietà cinese. Il punto d’incontro potrebbe essere a quota 900 milioni che però pare difficilmente raggiungibile a breve. Ecco perché per sistemare i conti si è alla ricerca di investitori che possano immettere la liquidità necessaria per tappare i buchi nel bilancio.

L’obiettivo di Zhang: cedere l’Inter dopo aver vinto lo scudetto

La condizione della società ha bloccato tutte le operazioni relative alla costruzione del nuovo San Siro. Ora la preoccupazione della società è che le difficoltà economiche possano ripercuotersi sui risultati della squadra D’altronde lo stesso Conte aveva rivelato a inizio stagione, tra lo scalpore generale, che il progetto Suning fosse già terminato.Per ora la squadra sta rispondendo bene e sta tenendo il passo in vetta alla classifica. La volontà del giovane presidente Steven Zhang, che si è particolarmente legato ai colori nerazzurri, sarebbe quello di salutare l’Inter con la vittoria di un trofeo importante da mettere in bacheca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.