Derby emiliano tra Bologna e Modena: i rossoblu in cerca dell’allungo

È tempo di derby in serie B, derby tutto emiliano. A incontrarsi saranno Bologna e Modena, la seconda forza del campionato contro la dodicesima, in un match che ha già attirato l’attenzione anche degli appassionati di scommesse betfair. Gara da sempre molto sentita sotto il piano agonistico, e che per l'occasione ha già portato a vendere circa 20.000 biglietti. I rossoblu allenati da Luis Diego López si apprestano ad affrontare la gara spinti dall'entusiasmo per l'ultimo impegno andato bene in casa del Varese, battuto per 3-1, e per i risultati conseguiti nelle ultime 5 giornate, con 2 pareggi e altrettanti successi e una sola sconfitta, contro il Vicenza. Questo score non ha diminuito il distacco dalla capolista Carpi, che rimane di 8 punti, ma ha fatto sì che si consolidasse il secondo posto solitario, a quota 51 e a 3 punti dalla terza, posizione conquistata dall'Avellino. Il cammino in serie cadetta non era iniziato sotto i buoni auspici per i rossoblu, che avevano perso all'esordio e pareggiato la seconda; poi una serie di vittorie, in tutto 14, hanno rimesso in carreggiata la squadra, complici anche i 9 pareggi, mentre le sconfitte ammontano a 6. Reti all'attivo 39, di cui 10 col marchio di Cacia e 8 firmate Laribi, mentre quelle subìte sono 26. Al Dall'Ara sono 6 le vittorie conquistate, 6 i pareggi e 3 le sconfitte, un ruolino di marcia che potrebbe essere migliore, a partire proprio dalla gara contro i cugini modenesi, che stanno tentando di non cadere nella trappola dei play out, lontana 6 punti e in una forbice che raccoglie ben 9 squadre. Bologna e Modena contano precedenti anche in serie A, per la precisione 13; gli ospiti non hanno mai espugnato il prato verde del Dall'Ara, i pareggi sono 4 mentre le vittorie dei padroni di casa registrate sono 9. Per la gara, l'ex giocatore del Cagliari, ora mister dei bolognesi, schiererà il solito 4-3-3,  con Daniele Cacia punto di riferimento in attacco, affiancato da Bessa ma non da Buchel,  al suo posto Sansone; Coppola tra i pali, difesa con Gastaldello e Maietta,  esterni M'Baye e Garics, mentre la mediana sarà affidata al terzetto Zuculini-Casarini-Improta. Veniamo agli altri impegni: il Carpi, che non accenna a fermare la sua scalata verso una storica promozione, auspicata anche nelle migliori quote delle scommesse di questo sito, ospita un Pescara in score positivo da 4 giornate (1 pareggio e 3 vittorie), gara dunque che si prospetta più impegnativa di quanto si potesse immaginare. Avellino e Vicenza, in corsa per la terza posizione, incontrano rispettivamente Virtus Lanciano e Catania, mentre il Livorno farà visita allo Spezia, divise da 4 punti, ottima occasione dunque per entrambe per cercare l'allungo. Impegno sulla carta non proibitivo per il Frosinone, che attende la Virtus Entella, tredicesimo in classifica; gara difficile invece per il Bari in quel di Varese: i ragazzi allenati da Davide Nicola sono reduci dalla sconfitta esterna contro l'Avellino, e incontrano una squadra che ha poco di meno dei campani in fatto di forza e gioco. I 5 punti che separano il Perugia dalla Pro Vercelli sono in ballo in questa sfida diretta sul campo degli umbri, gara che si preannuncia interessante. Si fa rovente invece la sfida nella zona bassa, con il Trapani che ospita la Ternana, il Latina che farà visita al Brescia e il Crotone che se la vedrà con il Cittadella.

APPRFONDIMENTI  Mercato immobiliare: a Bologna aumentano le compravendite

Leave a Reply

Your email address will not be published.