Delitto Caraibi: scomparso il certificato di morte di Francesco Ceron

Delitto Caraibi: scomparso il certificato di morte di Francesco Ceron

Francesco Ceron delitto Santo Domingo

Nessuna traccia del certificato di morte di Francesco Ceron. Pare che il documento, che attesta il decesso del 67enne negoziante bolognese ucciso lo scorso 2 giugno a Santo Domingo, sia scomparso, il che comporta diverse difficoltà burocratiche per la famiglia della vittima.

Massimiliano, il figlio di Ceron, recatosi sull’isola, dove il padre viveva da sei mesi nella villetta acquistata a Mulata Sousa, ha incaricato un investigatore privato locale di recuperare il certificato, che le autorità dominicane non gli hanno consegnato. Ma per ora il referto non è ancora stato trovato.

La famiglia lamenta inoltre la lentezza delle indagini, che, secondo Massimiliano, “vanno a rilento”.

In effetti, pur essendo ormai trascorse più di due settimane dall’omicidio, gli investigatori non dispongono ancora né dei tabulati telefonici della vittima, né del risultato delle analisi effettuate sul tubo di ferro col quale Ceron è stato picchiato prima di essere strangolato con un filo elettrico e sulla maglietta di un giovane dominicano, ora in carcere, sulla quale sono state rinvenute tracce di sangue.

La polizia sospetta però che la mandante del delitto sia Carmen Cristina Sanchez, la 36enne caraibica che Ceron sposò due mesi fa all’insaputa dei figli – Massimiliano e Jasmine – i quali sono venuti a sapere del matrimonio soltanto alla morte del padre.

Beatrice Amorosi

APPRFONDIMENTI  Bologna, una famiglia su due non paga il condominio

Leave a Reply

Your email address will not be published.