Daniele Stefanini, in Turchia per inseguire un sogno

Daniele Stefanini, in Turchia per inseguire un sogno

Daniele Stefanini TurchiaÈ una vittima di repressione contro l’informazione, Daniele Stefanini, il fotoreporter italiano, ancora trattenuto in stato di fermo dalle autorità turche dopo gli scontri della scorsa notte. Era andato a Istanbul con l’intento di realizzare un reportage fotografico sulle proteste contro il governo Erdogan e poi tornare a casa. Era infatti partito venerdì mattina per la Turchia ed aveva già prenotato il viaggio di ritorno per domani.

Ma le cose non sono andate esattamente come prevedeva: manganellate e ferite hanno travolto il giovane intento a fotografare le scene degli scontri in piazza Taksim, ridotto senza sensi e privato della sua attrezzatura.

Una passione che ha sfiorato la tragedia, quella di Stefanini, costata rinunce e perdite ma non di certo per finire arrestato dalla polizia turca.

Fino a due anni fa il 28enne viveva a Livorno, in un quartiere popolare della periferia sud-est dove ha lasciato la sua famiglia per inseguire la sua ambizione più grande: la fotografia. Una passione innata e talmente forte, come dichiara anche sua madre ai microfoni dell’ANSA, che lo ha spinto a lasciare il lavoro da impiegato che svolgeva presso la Moby, una compagnia di navigazione, per dedicarsi completamente all’attività di fotografo freelance.

La Turchia però è uno di quei paesi che mette a dura prova la vita di giornalisti e fotografi, è il paese con il tasso più elevato di freelance arrestati, dov’è evidente l’azione di repressione contro l’informazione, in parole povero un terreno non comodo per gli aspiranti reporter.

Secondo le ultime informazioni Daniele sta bene ed è atteso con ansia dai suoi familiari. Il fotoroperter è in attesa di essere ascoltato dal procuratore di Istanbul, e sarà sostenuto dal consolato italiano che gli ha fornito a sua disposizione due funzionari di cui un interprete.

Giuliana D’Inverno

APPRFONDIMENTI  Bologna e lavoro, innovazione e quote rosa al top

Leave a Reply

Your email address will not be published.