Bologna, quale sarà il destino delle scuole comunali pubbliche?

Bologna, quale sarà il destino delle scuole comunali pubbliche?

ScuolaSiamo giunti a fine anno scolastico 2012/2013 ed ancora non si conosce la sorte delle scuole comunali pubbliche della città di Bologna. Si ripete lo scenario già vissuto lo scorso anno che ha poi visto esternalizzare i collaboratori precari raggruppati in 20 scuole dell’infanzia ed il personale precario di 13 nidi ad Asp Irides con risultati molto insoddisfacenti e confusi.

Da oltre un anno, com’è noto, abbiamo cercato in tutti i modi di instaurare un dialogo con l’Amministrazione comunale del sindaco Merola che ha preferito ignorare i nostri appelli determinando una situazione di provvisorietà nelle scuole pubbliche che va via via deteriorandosi.

Noi crediamo che la politica ed in particolare i consigli comunale e regionale non abbiano ancora svolto il ruolo che gli compete per affrontare questa situazione ed un progetto epocale che vorrebbe tutte le scuole ed i nidi pubblici esternalizzati e gestiti dalle  Asp.

CHIEDIAMO

–  che i consigli comunale e regionale affrontino al più presto questo tema con udienze pubbliche che coinvolgano il personale delle scuole, i genitori degli alunni direttamente coinvolti e tutti i cittadini.

–  Di chiarire l’ambito normativo e legislativo che regola la vita delle Asp e le competenze che queste aziende hanno in ambito scolastico.

–  Di affrontare il tema del patto di stabilità e delle ripercussioni sui servizi pubblici indispensabili  come l’istruzione pubblica, anche in considerazione della recente sentenza della Corte dei Conti della Campania.

–  Di affrontare il nodo del precariato che nelle scuole comunali pubbliche ha raggiunto  livelli non degni di una città virtuosa come Bologna.

–  Di considerare il recente risultato del referendum contro il finanziamento pubblico alle scuole private che ha sancito una netta contrarietà all’utilizzo di risorse pubbliche in favore di società private.

COMITATO IN DIFESA DELLA SCUOLA PUBBLICA

APPRFONDIMENTI  Bologna, la mappa cittadina delle compravendite di abitazioni

Leave a Reply

Your email address will not be published.