Ferretti verso la delocalizzazione in Cina

Ferretti verso la delocalizzazione in Cina

Gruppo FerrettiSecondo una relazione del Dipartimento per l’informazione sulla sicurezza, “sarebbe possibile dedurre l’intenzione da parte di Shandong Heavy Industry Group, ora proprietaria del 75% del brand nautico italiano Ferretti, di delocalizzare la produzione in Cina“.

A sollevare il caso è Stefano Cavalli (Lega nord), in una interrogazione alla Giunta in cui ricorda come “da circa una settimana e per la durata di un anno è stata attivata la Cassa integrazione straordinaria per i 1.500 lavoratori del gruppo dislocati nei sei stabilimenti italiani“, tra cui figurano anche quello di Forlì e quello di Cattolica in provincia di Rimini, mentre “contestualmente” sarà anche proposta “la procedura di mobilità su base volontaria con l’introduzione di incentivi all’esodo“. Il consigliere chiede quindi all’esecutivo regionale “se sussistano ragionevoli presupposti per sospettare che l’ammortizzatore sociale riconosciuto all’azienda anticipi la delocalizzazione del comparto produttivo” e “quali strategie e interventi stia valutando al fine di scongiurare detta delocalizzazione“.

Leave a Reply

Your email address will not be published.